Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Varallo dice addio all’alpino Zelmiro Maffeis
Cronaca Varallo e Alta Valsesia -

Varallo dice addio all’alpino Zelmiro Maffeis

Dopo l'8 settembre fu fatto prigioniero dai tedeschi. Per molti anni insegnò cucina all'alberghiero

Varallo dice addio a Zelmiro Maffeis: nacque a Fobello, fu fatto prigioniero dai tedeschi durante la seconda guerra mondiale, poi insegnò all’alberghiero

Varallo dice addio a Zelmiro Maffeis

Lutto a Varallo e in Valsesia per la morte a 95 anni di Zelmiro Maffeis. Era nato il 22 settembre 1922 a Roj di Fobello; durante la seconda guerra mondiale, dopo l’8 settembre, fu preso prigioniero dai tedeschi riuscendo a trarsi in salvo. In seguito intraprese il mestiere di cuoco, fu insegnante all’istituto alberghiero “Pastore” e alpino. La sua lunga vita si è caratterizzata per determinazione e ottimismo. In occasione del suo 95° compleanno uscì un articolo nel quale si ricordava la sua storia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente