Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > «Vicini ai genitori di Davide». Ghemme attende la data del funerale
Cronaca Novarese -

«Vicini ai genitori di Davide». Ghemme attende la data del funerale

«In una frazione di secondo, il destino malefico ha rovinato due famiglie, è stato un evento davvero tragico e tutta la comunità ne è stata scioccata»

«Vicini ai genitori di Davide». Ghemme attende la data del funerale. Sono giorni di dolore a Cavallirio e Ghemme per il gravissimo incidente che ha coinvolto il piccolo Davide Favale, sei anni lo scorso martedì sera in via Martiri Scolari. 

«Vicini ai genitori di Davide». Ghemme attende la data del funerale

«Come amministratori, siamo vicini alla famiglia, così come tutta la comunità di Cavallirio»- Questo il messaggio che il sindaco Vito D’Aguanno dedica ai familiari del bimbo di soli sei anni investito da un’auto. «In una frazione di secondo, il destino malefico ha rovinato due famiglie – osserva il primo cittadino, che rivolge il pensiero anche all’uomo alla guida dell’auto coinvolta nell’incidente – è stato un evento davvero tragico e tutta la comunità ne è stata scioccata. È quasi impossibile pensare a un destino simile per un bimbo di sei anni». Tutto il paese si è stretto intorno alla famiglia. «La nostra è una comunità piccola – osserva D’Aguanno – e ho avuto modo di vedere che tantissimi cavalliresi hanno dato voce al loro dolore per l’accaduto. Vogliamo esprimere tutta la nostra vicinanza».

Il funerale verrà celebrato a Ghemme

Ora si attende il giorno del funerale che verrà celebrato a Ghemme, paese d’origine della mamma, mentre il papà Pietro Favale, è noto a Cavallirio in quanto è titolare di un’officina metalmeccanica in quest’ultimo centro.
Alla cerimonia funebre parteciperà anche il parroco di Cavallirio, don Fulvio Trombetta, che in questi giorni è vicino alla famiglia, facendo loro visita tutti i giorni per portare un appoggio morale e spirituale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente