Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Voleva morire ucciso dai carabinieri, 30enne arrestato
Cronaca Fuori zona -

Voleva morire ucciso dai carabinieri, 30enne arrestato

E' successo nella notte sulla autostrada Torino-Milano

costringe la moglie

Voleva morire ucciso dai carabinieri, 30enne arrestato. E’ successo nella notte sull’autostrada Torino-Milano.

Voleva morire ucciso dai carabinieri, 30enne arrestato

Una depressione deve aver portato un 30enne, idraulico, a organizzare un piano per la sua morte. Voleva morire in un conflitto a fuoco con i carabinieri e così è salito sulla sua auto con una pistola giocattolo e appena ha trovato una pattuglia di carabinieri a Mezzi Po, frazione di Settimo, ha sparato due colpi a salve. Per “provocare” le forze dell’ordine si è diretto a tutta velocità in autostrada distruggendo la sbarra del casello di Rondissone. Durante l’inseguimento l’uomo ha continuato a sparare colpi di pistola a salve. I militari hanno risposto al fuoco e hanno centrato una delle ruote del mezzo del 30enne che ha raggiunto una piazzola.

Dalla piazzola a Santhià

Dopo aver raggiunto la piazzola, il 30enne è uscito dal veicolo sparando ancora qualche colpo per poi ripartire a Santhià schiantandosi poco dopo contro le barriere di protezione.

L’arresto

Il giovane è stato bloccato dalle forze dell’ordine e arrestato. Nell’auto è stato trovato anche un biglietto scritto dal ragazzo con le scuse ai militari.

Foto d’archivio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente