Notizia Oggi Borgosesia > Cultura e turismo > Alpàa Varallo Piero Pelù porta rock ed energia
Cultura e turismo Varallo e Alta Valsesia -

Alpàa Varallo Piero Pelù porta rock ed energia

Diventato famoso nei Litfiba, il cantante è sulla cresta dell'onda da più di trent'anni.

Alpàa Varallo Piero Pelù questa sera sul palco di piazza Vittoria con la sua carica e la sua inconfondibile voce.

Alpàa Varallo Piero Pelù porta rock ed energia

Questa sera ad animare piazza Vittorio Emanuele sarà il rock di Pero Pelù. Il cantante fiorentino, una voce inconfondibile nel panorama italiano, salirà sul palco di Varallo con tutta la sua abituale carica di rock ed energia per una tappa del “Warm up tour”. Lo storico frontman dei Litfiba, classe 1962, ripercorrerà davanti al pubblico valsesiano la sua lunga carriera attraverso brani del repertorio da solista come “Toro loco”, “Io ci sarò”, “Prendimi così”, “Dea musica” e “Tutti fenomeni”, senza ovviamente scordare le tante canzoni portate al successo con la band fondata nel lontano 1980 insieme a Ghigo Renzulli, Gianni Maroccolo, Antonio Aiazzi e Francesco Calamai. Varallo quindi si potrà scatenare sugli infuocati ritmi rock di “El diablo”, “Gioconda”, “Re del silenzio”, “Regina di cuori” e molte altre canzoni che hanno fatto la storia del rock italiano. Inoltre non mancheranno alcune nuovissime cover, completamente rivisitate con il tipico sound del cantautore. Piero Pelù sarà accompagnato da Giacomo Castellano alla chitarra, Luca Martelli, batteria e cori, e da Franco “Ciccio” Li Causi (ex Negrita) al basso.

Il programma della giornata

  • Parco D’Adda. Al parco d’Adda consueti appuntamenti gastronomici e musicali in compagnia delle Pro loco. Dalle 21 “Le briglie sciolte” proporranno balli country.
  • Musica in cortile. Per “Musica in cortile” (alle 18.30 in biblioteca civica “Farinone Centa”) mercoledì appuntamento con il “Caravan trio”, ossia Lorenzo Panero e Oliver Crini alle chitarre e Federico Tosi al contrabbasso.
  • Valmastallone. “Remmalju” – Alla scoperta di Rimella, la più antica colonia Walser della Valsesia, a cura del Centro studi Walser Rimella. Nelle contrade storiche.
  • Piazza del gusto. Cena a cura dell’agriturismo “La Burla” di Guardabosone e della “Trattoria dello stadio” di Novara, che serviranno risotto con dadolata di osso buco mantecato al Macagn, burro di cascina ed estratto di basilico il primo, e Mc Stadio, panino hamburger con ingredienti locali del medio Novarese, la seconda. La musica sarà quella di “Beppe e Annalisa”.
  • Visite gratuite. Visita notturna al Sacro Monte a cura delle guide di Itinerantes. Ritrovo in piazza Giovanni Testori alle 20.55. E’ necessario presentarsi dotati di torce. Per informazioni telefonare al 377.465.4982.
  • Il lupo di Mera. Alle 21, presso il Museo Calderini, incontro di informazione su “Un ritorno in Valsesia: il lupo di Mera”. Il 22 dicembre 2017 due guardaparco e un agente di vigilanza hanno ritrovato le spoglie del lupo nei pressi della bocchetta della Boscarola, a Scopello. L’esemplare tassidermizzato e con lo scheletro montato è stato affidato alla custodia del Museo di storia naturale “Pietro Calderini”. In occasione dell’Alpàa sarà esposto e presentato al pubblico.
  • Open day dei pescatori. Dalle 15 alle 17 è in programma l’open day degli impianti ittiogenici all’allevamento e l’incubatoio della Società Valsesiana pescatori sportivi di Locarno. Saranno due ore dedicate a coloro i quali vorranno sapere di più sull’allevamento delle specie pregiate della Valsesia. Per info: 0163.52093 e info@valsesiapesca.it (dalle 9 alle 12 da lunedì a sabato).

Tutti i giorni all’Alpàa

  • In biblioteca. Per tutta l’Alpàa mostra “Puncetto di libri – Libri di puncetto”: oltre 900 disegni di puncetto, ognuno dei quali accompagnato dal rispettivo campione in filo. Ogni sera eventi e degustazioni di prodotti enogastronomici.
  • Contrade storiche. Prodotti tipici e piccoli artigiani, produttori e hobbisti animano per tutta la durata dell’Alpàa la Contrada del burro, quella della tela e quella del vino. Su queste si affacciano palazzi e palazzotti, le cui cantine sono diventate spazi espositivi. Nello spazio della Valmastallone tutte le sere degustazione di prodotti locali.
  • L’artigianato. Piazza Antonini e Palazzo d’Adda diventano il regno dell’artigianato valsesiano. Prodotti tipici e ogni sera dimostrazioni.
  • Villa Virginia. Nella storica villa che si affaccia sull’Allea di corso Roma, attualmente sede dell’Unione montana, l’esposizione “Lo spirito della montagna”: dipinti, creazioni e manufatti tessili.
  • Luna park. In piazza Garibaldi sarà aperto ogni giorno il luna park con sfere galleggianti, tappeti elastici, pesca verticale, pesca dei cigni, jumping, spara alle lattine, mini seggiolini e scivolo gonfiabile.
  • Parco giochi. Nel parco di Villa Durio, sede del municipio, per tutta la durata della manifestazione, parcogiochi Chicco con un’area allattamento e un’area cambio con fasciatoi e tutto il necessario.
  • Stand Notizia Oggi. In corso Roma, il nostro giornale allestisce un punto di incontro con i visitatori: a tutti verrà regalato un braccialetto fluo, e si potranno fare le foto per ricordare insieme a noi queste serate indimenticabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente