Notizia Oggi Borgosesia > Cultura e turismo > Carnevale Borgosesia da 10 e lode: parla il presidente
Cultura e turismo Borgosesia e dintorni -

Carnevale Borgosesia da 10 e lode: parla il presidente

"Una grande affluenza e il gradito ingresso di nuovi gruppi"

carnevale borgosesia

Carnevale Borgosesia il bilancio dopo la festa.

Carnevale Borgosesia un’edizione da ricordare

Un’edizione considerata degna di lode, con una grande affluenza. E una manifestazione che è classificata fra le migliori dei Carnevali storici d’Italia certificati dal ministero dei Beni culturali. L’ha ricordato anche il Peru Magunella nel suo discorso di commiato. C’è tanto da ricordare in questo carnevale 2018 di Borgosesia.

Il commento del presidente

Lo conferma il presidente del comitato organizzatore, Marco Canuto. «E’ stato un bellissimo carnevale. Ha registrato una grande affluenza in tutte le sue manifestazioni, dalle sfilate alle veglie e agli appuntamenti proposti alla Pro loco. Il tempo è stato sicuramente dalla nostra parte, concedendo belle giornate in occasione degli eventi all’aperto». Sulla scia anche il giudizio sul Mercu Scurot. «E’ stata la degna conclusione di un bel carnevale. Tanta gente e soprattutto tanti vestiti nel modo tipico a dimostrazione che è una festa ancora molto sentita e vissuta in maniera tradizionale. Una giornata che è filata via anche abbastanza tranquilla. Non abbiamo avuto molte segnalazioni di problemi particolari. Qualcosa certo c’è stato, ma tutto è rimasto contenuto».

I carri

In piazza protagonisti sono stati i carri e le mascherate realizzati dei comitati rionali, che hanno accolto il gradimento degli spettatori. «Le opere dei costruttori sono state notevoli – evidenzia il presidente del comitato carnevale -. La stessa giuria ha avuto un lavoro particolarmente difficile, e difatti la classifica si è giocata con uno stretto margine di punti». Un altro aspetto positivo è l’ingresso nella manifestazione di nuovi gruppi. «Nuovi gruppi o vecchi comitati che tornano – sottolinea Canuto -. Fra le mascherate abbiamo avuto i Tiratardi e i Pusacafè, fra i gruppi rionali il ritorno di Guardella: un bel segnale anche questo della vitalità del carnevale cittadino. Un merito che va diviso fra tutti, e a cui va il nostro ringraziamento, da chi ha collaborato, ai rioni, all’amministrazione comunale, alle forze dell’ordine. Un ottimo risultato che ci sprona a proseguire su questa strada e lavorare ancora di più per migliorare ciò che è rivedibile».

Lo spray al veglione

Il carnevale 2018 ha dovuto fare i conti anche con un inatteso e poco piacevole fuori programma: il gesto di una persona (già identificata dai carabinieri) che ha spruzzato dello spray irritante durante il veglione del “Saba gras” costringendo i partecipanti a lasciare in tutta fretta la sala del centro Pro loco. «Uno scherzo di pessimo gusto – rimarca il presidente -. Siamo riusciti a contenere e organizzare in maniera ordinata l’evacuazione delle persone, abbiamo distribuito bottigliette d’acqua per alleviare il bruciore a chi aveva la gola irritata, grazie anche al servizio d’ordine abbiamo limitato i problemi, la veglia ha poi potuto riprendere. Certo resta un brutto momento, che ha rischiato di rovinare la serata, e da parte nostra abbiamo presentato denuncia contro ignoti».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente