Notizia Oggi Borgosesia > Cultura e turismo > Doccio ha festeggiato don Sandro, prete da 60 anni
Cultura e turismo Borgosesia e dintorni -

Doccio ha festeggiato don Sandro, prete da 60 anni

E’ parroco della frazione dal 1961

Tanti i frazionisti di Doccio che, insieme ai ragazzi dell’oratorio, hanno voluto festeggiare, l’altra domenica, i sessant’anni di sacerdozio di don Sandro Bertoli, parroco anche di Locarno e Roccapietra. La messa è stata concelebrata da don Ignazio Tonetti, parroco di Carpignano e compagno di classe di don Sandro, e padre Matteo Borroni, parroco di Quarona, al santuario di Roncaglio. La liturgia è stata accompagnata dalle voci di San Martino di Roccapietra, dalla corale di Locarno e dagli oratoriani di Doccio.

Un traguardo ragguardevole e impegnativo per don Sandro che di questi sessant’anni ne ha trascorsi 55 in Valsesia: entrato in seminario a 11 anni, è stato ordinato sacerdote il 22 settembre 1956; per un anno ha svolto l’incarico di coadiutore nella parrocchia di San Martino a Novara e poi è stato chiamato a reggere la parrocchia di Cavaglia sino al 1961. E’ in quell’anno che don Bertoli ha raggiunto la parrocchia di Doccio diventandone la guida pastorale. Dal 1969, dopo la morte di don Giuseppe Delsignore, è diventato parroco anche di Locarno e nel 1980 ha ricevuto l’incarico di reggere la parrocchia di Roccapietra.

«Nel celebrare il sessantesimo della mia ordinazione – ha detto don Sandro durante l’omelia – sento pure l’ammonimento che il tempo del ministero e della stessa vita terrena sta alle mie spalle. Pertanto, nonostante i sessant’anni, penso che non sia ancora il tempo di tirare i remi in barca, ma di continuare a gettare le reti nel vostro mare. Penso che non sia il tempo di ammainare le vele, ma dispiegarle con fiducia al soffio del vento della Provvidenza».

Articolo precedente
Articolo precedente