Notizia Oggi Borgosesia > Cultura e turismo > Domani alla pista di Borgosesia il ”Trofeo Resegotti”
Cultura e turismo Borgosesia e dintorni -

Domani alla pista di Borgosesia il ”Trofeo Resegotti”

A sfidarsi nelle prove di atletica gli studenti delle scuole medie valsesiane

Appuntamento sportivo per tutte le scuole medie valsesiane. Domani mattina si disputa a Borgosesia il ventiseiesimo trofeo “Federico Resegotti”, un’edizione speciale in quanto cade nel trentennale della morte del benefattore che da anni rende possibile l’organizzazione della manifestazione.

Le gare di atletica si disputeranno sulla pista di San Secondo in viale Varallo, a partire dalle 9. Si confronteranno alunni in rappresentanza delle scuole medie di Balmuccia, Varallo, Quarona, Borgosesia, Serravalle, Valduggia, Gattinara e Roasio. Le prove si svolgeranno per tutta la mattinata con corse di velocità e resistenza, lancio del vortex, getto del peso, salto in alto e in lungo. A conclusione delle gare si procederà con la premiazione di tutte le categorie.

«Quella di quest’anno – sottolinea il presidente della Fondazione “Resegotti”, Francesco Senatore – è un’edizione particolare perché ricorre il trentesimo della scomparsa di Federico Resegotti, le cui volontà ci hanno consentito e consentono da tre decenni di realizzare sul territorio iniziative sportive e attività culturali che aiutano la crescita dei giovani, l’assegnazione di borse di studio annuali, che resteranno nel tempo a testimoniare la munifica opera del nostro benefattore». Definiti gli obiettivi del trofeo di atletica: «La giornata di sport vuole offrire un’occasione di incontro tra le diverse comunità scolastiche del nostro territorio, che rafforzerà sentimenti di amicizia, di vicinanza e di condivisione tra coetanei, nel ricordo di chi ha voluto lasciare qualcosa per le future generazioni. La manifestazione, pur nell’agonismo che i ragazzi metteranno nelle varie specialità, si caratterizza da sempre come occasione non di selezione dei migliori, ma soprattutto come momento unico di partecipazione aperta a tutti, in particolar modo a chi non pratica abitualmente attività sportiva. La gare devono vedere tutti protagonisti allo stesso modo, al di là del risultato. Questo è lo spirito che vogliamo trasmettere agli studenti, che dovranno cogliere e utilizzare a pieno questa opportunità di aggregazione e socializzazione».

A collaborare con la Fondazione sono le scuole e i docenti di attività motorie, la società sportiva Atletica Valsesia, giudici di gara e cronometristi, la Croce rossa, il Comune di Borgosesia con la messa a disposizione di struttura e scuolabus.

Articolo precedente
Articolo precedente