Notizia Oggi Borgosesia > Cultura e turismo > GALLERY: a Gattinara una festa con bagno serale per ricordare ”Mauri”
Cultura e turismo Gattinara e Vercellese -

GALLERY: a Gattinara una festa con bagno serale per ricordare ”Mauri”

Dal cuore dei suoi amici Maurizio Casarin non se ne è mai andato

Una giornata di festa e di sport per ricordare “Mauri”, Maurizio Casarin, il giovane morto a 38 anni, il cui ricordo nei suoi coetanei e amici non si è mai spento. Sono state tante in questi anni le iniziative benefiche organizzate per ricordarlo. L’ultima è stata qualche giorno fa, alla piscina comunale di via Castellazzo, dove si è svolto un torneo di calcio a cinque. La quinta edizione del torneo di calcio “Mauri” si è svolto nel pomeriggio, con un gruppo di atleti e i loro famigliari e accompagnatori nella veste di spettatori. Dopo le fatiche sul campo, che non hanno visto né vinti né vincitori, «perché a vincere è solo il ricordo del nostro amico Mauri», è stata la volta di una cena consumata nel giardino della piscina. La festa è proseguita fino a tardi, con il bagno di mezzanotte.

«Quest’anno abbiamo voluto organizzare una giornata che fosse meno torneo e più all’insegna dello stare insieme – dice Marco Mancin, uno degli amici di Maurizio Casarin e organizzatore della giornata. In questa edizione non siamo partiti con delle squadre già composte, ma chi voleva giocare si iscriveva e poi veniva estratto per comporre le varie squadre che si sono sfidate. Abbiamo avuto una quarantina di persone che hanno giocato a calcio a cinque ma in realtà eravamo molti di più. A cena eravamo 140 persone, che si sono strette intorno alla famiglia di Mauri. Era questo il vero obiettivo della giornata».

Casarin è morto a soli 38 anni per un’ischemia nel settembre 2011. Lavorava insieme al padre Oriano nell’azienda di famiglia che produce materassi, la Compagnia italiana nord materassi di Romagnano. In città era conosciuto perché frequentava il mondo delle tabine, i bar e tanti amici. In occasione di feste e manifestazioni era spesso presente, come alla “Sciabureya”, il pranzo goliardico che si svolge ogni anno l’8 dicembre, il carnevale e tanti altri appuntamenti. Con lo stesso spirito goliardico e piacere di stare insieme, è stato ricordato sabato dagli amici di sempre.

Articolo precedente
Articolo precedente