Notizia Oggi Borgosesia > Cultura e turismo > GALLERY: Cavallirio celebra le missioni con una nuova croce sul campanile
Cultura e turismo Novarese -

GALLERY: Cavallirio celebra le missioni con una nuova croce sul campanile

Il manufatto in legno di castagno ha sostituito quello degli anni ’50

E’ una nuova croce in legno di castagno, ma sempre dedicata alle missioni, che svetta da domenica scorsa sul campanile di Cavallirio. E’ stata posata a chiusura delle due settimane dedicate dall’Unità pastorale alle missioni popolari francescane. La vecchia croce risaliva alla fine degli anni Cinquanta.

«Le missioni sono una tradizione della Chiesa e le croci ne sono un simbolo – spiega il parroco cavallirese don Fulvio Trombetta –. Anche noi abbiamo quindi rifatto completamente la croce risalente alle ultime Missioni per ricollocarla ancora sulla facciata del campanile. Questo grazie all’amministrazione comunale, che ha offerto la croce. Il Comune ci è stato molto vicino nello svolgimento delle varie missioni rendendosi sempre disponibile a offrire aiuto, per esempio concedendo la biblioteca per gli incontri». «Ci è sembrata una bella iniziativa – conferma il sindaco Vito D’Aguanno –. Avevamo già pensato all’inizio dell’anno al rinnovamento della croce perché anche quella precedente era stata opera della comunità, quindi abbiamo ritenuto giusto mantenere l’idea originaria».

Mentre la croce delle vecchie Missioni era in abete, ormai logorato dal tempo, la nuova è stata realizzata, come accennato, in legno di castagno. Sono state riprese le scritte originarie, con la data delle precedenti missioni, a cui è stata aggiunta l’indicazione di queste ultime. La nuova croce è stata conservata a fianco dell’altare durante i quindici giorni di missioni, per poi posizionarla sul campanile in seguito alla messa di chiusura, dopo la benedizione di don Fulvio. Anche in questo caso, a permettere la realizzazione della croce è stato il lavoro in proprio del Comune e di alcuni volontari: a tagliare e levigare la croce sono stati infatti dei dipendenti comunali, mentre delle scritte si è occupato il consigliere Emanuele Zanone. Un impresario del posto ha messo a disposizione il ponteggio e i volontari della Protezione Civile si sono occupati di posizionarla sul campanile della parrocchiale.

(clicca su una foto qui sotto per guardare la gallery – di Sandro Mori)

 

Articolo precedente
Articolo precedente