Notizia Oggi Borgosesia > Cultura e turismo > Gipsoteca Doccio ritrova storico medaglione di Casimiro Debiaggi
Cultura e turismo -

Gipsoteca Doccio ritrova storico medaglione di Casimiro Debiaggi

Si tratta di un'opera in gesso che raffigura il poeta Angelo Rizzetti, conservata nella sede Cai di Varallo.

Gipsoteca Doccio ritrova storico medaglione di Casimiro Debiaggi. L’opera raffigura il poeta Angelo Rizzetti, di Fobello.

Gipsoteca Doccio ritrova storico medaglione di Casimiro Debiaggi

L’artista valsesiano, scomparso a Torino il 20 febbraio 1939, l’aveva realizzata replicando un ritratto in bassorilievo conservato nella gipsoteca di Doccio dedicata a Debaggi e preparatorio per la traduzione definitiva, o in marmo o in bronzo. A fare la scoperta è stato Casimiro Debiaggi, nipote e omonimo dello scultore, nel corso di ricerche e studi dell’arte e della cultura valsesiana.

Il medaglione in gesso dedicato al poeta Angelo Rizzetti, conservato nella sede del Cai di Varallo

La scoperta

«Nello scorrere la basilare guida della Valsesia redatta da don Ravelli del 1924 – racconta Franco Cameroni, conservatore della gipsoteca – ha notato nel paragrafo riguardante il Cai di Varallo, tra i vari ritratti di personaggi valsesiani elencati, anche un busto a Rizzetti, deceduto nel 1912, che della sezione fu presidente. Proseguendo le ricerche, con la collaborazione dello stesso Cai varallese, ha appurato che si trattava di un medaglione, e non di un busto, fatto eseguire al Debiaggi dal senatore Carlo Rizzetti e donato alla sede di Varallo del Club alpino in ricordo del fratello Angelo. Per la famiglia Rizzetti, lo scultore aveva già eseguito il busto marmoreo del benefattore Francesco, che campeggia in una delle nicchie ai lati della facciata del municipio di Fobello».

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente