Notizia Oggi Borgosesia > Cultura e turismo > Gli alpini di Gattinara regalano due computer alle scuole
Cultura e turismo Gattinara e Vercellese -

Gli alpini di Gattinara regalano due computer alle scuole

Tanti i gesti solidali “firmati” dalle penne nere durante l’anno

Anche nel 2017 gli alpini di Gattinara si sono dimostrati particolarmente attenti alla solidarietà, a sostegno di tutta la popolazione e, in particolare, delle fasce più deboli. Venerdì 17, nella sede del gruppo, in via Trento, si è svolta una cerimonia per la consegna dei numerosi doni che le penne nere gattinaresi hanno voluto destinare a quei gruppi che si occupano di persone in difficoltà e ai bambini.

Si tratta solo di un’ultima tranche di beneficenza. Grazie alle tante attività organizzate in sede e alla Torre delle Castelle dal gruppo alpini, guidato dal capogruppo Romeo Forti e dal segretario Flavio Travaini, è infatti stata fatta beneficenza perun totale di 4.500 euro.

A dicembre gli alpini hanno acquistato e regalato all’associazione San Vincenzo una serie di giocattoli, per una trentina di bambini maschi e femmine con età compresa da zero a 10 anni, che saranno destinati ai bambini delle famiglie che sono assistite dalla San Vincenzo, il sodalizio che costituisce il “braccio caritativo” della parrocchia. All’oratorio del cortile delle suore, invece, in via Lamarmora, sono stati regalati due bancali di pellet, che serviranno a riscaldare i locali dove i bambini si ritrovano a giocare e fare i compiti dopo la scuola, insieme agli animatori. Sempre grazie alla generosità del gruppo alpini Gattinara, gli studenti delle scuole medie cittadine potranno contare su due nuovi computer portatili, in grado di collegarsi alle lavagne luminose e ai dispositivi multimediali presenti nelle varie aule. Infine sono state consegnate offerte in denaro al comitato locale della Croce rossa di Gattinara, all’associazione Noi ci siamo e all’associazione Stop solitudine. «Durante l’arco dell’anno – dice Travaini, segretario del gruppo Alpini di Gattinara – abbiamo fatto anche una donazione in denaro alla sezione Valsesiana per sostenere le popolazioni terremotate; abbiamo organizzato delle cene benefiche e collaborato con l’associazione Abc Franco Lamolinara, per l’organizzazione del torneo di calcio».

Articolo precedente
Articolo precedente