Notizia Oggi Borgosesia > Cultura e turismo > Mostra Gaudenzio: 2274 visite in tre settimane
Cultura e turismo Varallo e Alta Valsesia -

Mostra Gaudenzio: 2274 visite in tre settimane

A far visita ai tesori dell'artista valsesiano anche il noto critico d'arte Vittorio Sgarbi

Mostra Gaudenzio: 2274 in tre settimane.

Mostra Gaudenzio fa il pieno di visitatori

Non è passato neanche un mese dall’inaugurazione dell’esposizione e sono già stati 2274 visitatori ad ammirare i tesori di Gaudenzio Ferrari. Un dato che conferma l’alto interesse per questo evento che non solo permette di far conoscere a un pubblico più vasto le opere del sommo artista valsesiano ma di promuovere ulteriormente la città e con essa la Pinacoteca, la chiesa della Madonna delle Grazie che custodisce il celebre tramezzo affrescato (che ora si può vedere da vicino grazie allo speciale ponteggio), la cappella di Loreto e il Sacro Monte.

La visita di Sgarbi

Un tour tra i capolavori del maestro che anche Vittorio Sgarbi ha percorso nei giorni scorsi. Il critico d’arte è giunto in città all’improvviso e accompagnato nella visita dal sindaco Eraldo Botta, dall’assessore alla cultura Alessandro Dealberto, dal presidente della Società d’incoraggiamento Mario Remogna, dalla direttrice della Pinacoteca Carla Falcone e dal consigliere Simone Berardi, si è fermato a Varallo fino alle prime ore del mattino.

Un Commento

  • […] Complimenti all’unanimità per la mostra “Il Rinascimento di Gaudenzio Ferrari”, elogiata per opere e allestimento anche per via cartacea, sul libro delle firme all’uscita di Palazzo dei Musei, e da molti colta come occasione per vedere l’intero complesso. E’ polemica però sull’illuminazione e la difficile leggibilità delle didascalie, secondo i visitatori uniche pecche di un’organizzazione che valorizza l’eccezionalità dell’arte italiana. Le lodi si estendono, su Facebook, anche agli aspetti meno legati ai capolavori del Ferrari: «La città di Varallo ha saputo utilizzare questo grande evento per pubblicizzare i prodotti della valle – scrive una guida turistica di Vercelli e Valsesia -. Siete avanti!». […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente