Notizia Oggi Borgosesia > Cultura e turismo > Mostra Gaudenzio stacca biglietto numero 10.000
Cultura e turismo Varallo e Alta Valsesia -

Mostra Gaudenzio stacca biglietto numero 10.000

L'evento è arrivato a metà strada e ha già raggiunto l'obiettivo posto all'inizio. E tra poco arriva pure l'effetto-Alpàa.

Mostra Gaudenzio stacca biglietto numero 10.000: domenica a Varallo si è raggiunto il traguardo, e il fortunato visitatore ha avuto l’ingresso gratis e anche alcuni omaggi.

Mostra Gaudenzio oltre quota 10.000

Siamo appena a metà strada e l’obiettivo posto all’inizio è già stato raggiunto. Domenica mattina a Varallo si è staccato il biglietto numero 10.000 ai cancelli della mostra dedicata a Gaudenzio Ferrari. Gli organizzatori puntavano ad avere 10mila visitatori nel corso di tutta la durata della mostra, e invece ci sono ancora tre mesi da sfruttare. E soprattutto di mezzo c’è anche l’Alpàam, che darà senza dubbio un’accelerata al “bottino” di biglietti venduti.

Scommessa vincente

E’ quindi risultata vincente l’idea di dedicare un evento culturale al più grande artista valsesiano di tutti i tempi e uno dei principali del Rinascimento italiano. Un personaggio a cui Varallo rende omaggio, insieme alle altre due città in cui l’artista lavorò, Novara e Vercelli, con un grande evento che tocca oltre alla struttura museale cittadina, anche la chiesa della Madonna delle Grazie con la celebre Parete Gaudenziana, il Sacro Monte con le diverse cappelle che testimoniano l’estro creativo del sommo artista. E poi c’è la cappella della Madonna di Loreto alle porte della città, altro piccolo scrigno dell’arte gaudenziana e del Cinquecento pittorico vercellese. Alla decimillesima persona che ha varcato l’ingresso della mostra è andato il biglietto omaggio e la borsa di Gaudenzio, con la locandina e i depliant dell’evento.

Esultano gli organizzatori

«Un risultato straordinario – commenta Alessandro Dealberto, assessore alla cultura del Comune di Varallo -, siamo veramente molto soddisfatti perché fin da subito abbiamo creduto tanto in questo evento. Arrivare a toccare gli oltre 10mila visitatori tre mesi prima della chiusura della mostra è veramente un successo».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente