Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Piazza divisa a spicchi e accessi controllati uno ad uno: sicurezza garantita all’Alpàa
Attualità, Cultura e turismo Varallo e Alta Valsesia -

Piazza divisa a spicchi e accessi controllati uno ad uno: sicurezza garantita all’Alpàa

Alla manifestazione varallese sono attese 150mila persone. Vietati petardi e bottiglie di vetro

Dieci giorni di grande divertimento a Varallo in occasione dell’Alpàa: attese 150mila persone. Quindi si punta a garantire la massima sicurezza. Dopo i fatti di piazza San Carlo a Torino, e a seguito di tutte le indicazioni emanate dai prefetti, anche l’Alpàa seguirà regole precise soprattutto per i concerti serali: no a vetro, petardi e fumogeni in tutta la città, in più tutte le persone che vorranno accedere in piazza Vittorio saranno controllate una a una. «Ma non si parli di città blindata – sottolinea il sindaco Eraldo Botta, presidente del comitato organizzatore -. All’Alpàa si viene per divertirsi e ci sarà un’apparato di sicurezza adeguato proprio per garantire a tutti di godere di questa manifestazione senza rischi».

I controlli verranno effettuati nelle quattro vie che portano a piazza Vittorio in prossimità dell’area riservata ai concerti. Nessuna misura restrittiva, salvo quelle di rito: prima fra tutte, il divieto assoluto di consumare bibite in bottiglie di vetro, che possono rompersi e seminare pericolosi frammenti taglienti. In più la stessa piazza sarà divisa in settori separati da tre passaggi che serviranno per far passare gli operatori del soccorso in caso di necessità.
Situazione diversa al Sacro Monte dove domani terrà il suo concerto Gino Paoli con il pianista jazz Danilo Rea: qui i posti saranno limitati in quanto la piazza della Basilica potrà contenere al massimo un migliaio di persone che potranno stare in piedi o sedute sulle circa 400 sedie che verranno disposte al centro. 

Articolo precedente
Articolo precedente