Notizia Oggi Borgosesia > Cultura e turismo > Romagnano ricorda Marcella Balconi a 20 anni dalla scomparsa
Cultura e turismo Novarese -

Romagnano ricorda Marcella Balconi a 20 anni dalla scomparsa

«Ogni adulto del paese è passato dal suo studio»

Romagnano ricorda Marcella Balconi a 20 anni dalla scomparsa. Pochi giorni fa il convegno sulla pediatra, neuropsichiatra infantile, staffetta partigiana, che nel 1963 divenne deputata alla Camera per il Partito Comunista.

Romagnano ricorda Marcella Balconi a 20 anni dalla scomparsa

I relatori del convegno

I relatori sono stati presentati da Fornara, che ha ricordato come Balconi per le sue conquiste a livello nazionale, sia stata pioniera in ambito medico e sociale. Margherita Balconi, nipote della dottoressa si è definita «la bambina di città, che passava a trovare la nonna e la zia a Romagnano, nella grande casaBalconi, dove la zia Marcella era in camice e visitava i piccoli pazienti che si presentavano in studio la domenica». Margherita Balconi ha sottolineato come la zia fosse una donna determinata, dalla forte personalità e dotata di un gran senso dell’umorismo.

L’educazione

Fiorenzo Galetti, presidente dell’Anpi Romagnano, ha posto l’attenzione sull’importanza svolta da Balconi nell’educare, governare e curare. Giovanni Cerutti, direttore dell’Istituto per la storia della Resistenza di Novara, ha ricordato il passato partigiano diBalconi. Giuliana Manica, presidente del Partito democratico Piemonte, infine, ha ricordato come la legge 833 sulla riforma sanitaria sia stata voluta da Balconi, che insieme ad altri istituì il servizio sanitario nazionale. Balconi è stata anche sindaco di Grignasco negli anni ‘70.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente