Notizia Oggi Borgosesia > Cultura e turismo > Sogni di pietra, premi a poeti di Alghero, L’Aquila e Borgosesia
Cultura e turismo Varallo e Alta Valsesia -

Sogni di pietra, premi a poeti di Alghero, L’Aquila e Borgosesia

Per il 2019 l'obiettivo è una maggiore partecipazione di poeti valsesiani

Sogni di pietra sabato ha consegnato il premi del concorso nazionale di poesia al teatro Fra Dolcino di Campertogno.

Sogni di pietra a Campertogno

Organizzato dall’associazione Wild con il patrocinio del Comune di Campertogno e l’Unione Montana dei Comuni Valsesia, il concorso ha visto partecipanti da tutta Italia. Il riconoscimetno “miglior poeta Valsesiano” offerto da Lions Club Valsesia è stato vinto dal poeta Gualtiero Frova di Borgosesia, previsto poi il premio speciale per studenti delle scuole medie superiori offerto dall’Istituto Storico per la Resistenza, consegnato dallo storico Sandro Orsi all’emozionato giovane Andrea Petricca de L’Aquila.

Premi valsesiani

Valsesiani anche i poeti che si sono aggiudicati i primi due premi speciali per montagna: primo premio filosofo Giovanni Turcotti ad Adolfo Pascariello di Alagna, secondo premio Club Alpino Italiano di Varallo a Marina Doria di Serravalle, mentre il terzo premio Ass. Wild è andato a Luisa Marangon di Oleggio. Infine, il primo premio assoluto “Comune di Campertogno” è volato ad Alghero nelle mani della poetessa Maria Carla Casula; secondo premio “Unione Montana dei Comuni Valsesia” a Franca Donà di Cigliano e terzo premio “città di Borgosesia” a Rita Muscardin di Savona.

Apertura ai giovani

Durante la cerimonia, con la mostra di scultura di Eliseo Stefan che faceva da cornice al pomeriggio culturale, il professore Piero Taverniti ha ricordato il filosofo, educatore e alpinista Giovanni Turcotti nel decennale della scomparsa mentre lo storico prof. Sandro Orsi ha riportato alla memoria le poesie scritte dai Valsesiani caduti nella Grande Guerra. Un bellissimo e profondo intervento sulla cultura e il disagio giovanile della giovane dottoressa Virginia Comoletti ha riscosso un lungo e caloroso applauso.

Gae Valle, promotore del Concorso, auspica per la V edizione del 2019 una maggiore partecipazione di poeti Valsesiani, nonché degli Istituti Scolastici e per questo ha già invitato il comitato di giuria a definire il prossimo tema in modo da poter pubblicare il bando e inoltrarlo entro Natale a tutti i dirigenti scolastici: “un Concorso che diventa aiuto didattico agli insegnanti, oltre a sensibilizzare i giovani al bello”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente