Notizia Oggi Borgosesia > Cultura e turismo > Va a ruba il camp con il Real Madrid a Varallo: prenotazioni esaurite in tre giorni
Cultura e turismo Varallo e Alta Valsesia -

Va a ruba il camp con il Real Madrid a Varallo: prenotazioni esaurite in tre giorni

Il progetto della Dufour si concretizzerà dal 18 al 22 giugno. E si ragiona anche per organizzare una seconda settimana

Il Real Madrid a Varallo è giù un successone. Si tratta solo di un campus per giovani calciatori, è vero, intanto però i 60 posti a disposizione sono andati esauriti in appena tre giorni. Il progetto della Dufour, che quest’estate, per la settimana dal 18 al 22 giugno, farà di Varallo la base delle “merengues” ha fatto sùbito colpo. Ma ci sono ancora posti a disposizione. Nei giorni scorsi il progetto è stato presentato ufficialmente a tutto il settore giovanile della Dufour Varallo.

«Sinceramente vedere arrivare sessanta iscrizioni nell’arco di tre giorni non ce lo aspettavamo – spiega Carlo Toro della Dufour -. E’ un dato che fa piacere e fa capire l’importanza del progetto». Ma chi è rimasto escluso non deve disperare. Il Real Madrid ha deciso di portare il campus a quota 96 adesioni, ci sono dunque ancora alcuni posti a disposizione. E si ragiona anche per organizzare una seconda settimana. «Ovviamente – riprende Toro – è un risultato portato a casa dalla Dufour con l’appoggio dell’amministrazione comunale».

Le iscrizioni sono arrivate dalla Valsesia, ma molti sono i giocatori che arriveranno nella città del Sacro Monte da fuori. «Abbiamo avuto iscrizioni dalla Liguria, dalla Lombardia e dalla zona d’Ivrea – e ovviamente anche dalla Valsesia. E’ sicuramente un progetto che interessa». Non sarà un semplice campus di calcio estivo, ma un vero e proprio stage per andare a scovare i baby campioni. Dalla Spagna arriveranno i tecnici dei “Galacticos” proprio per visionare i calciatori, potranno prendere parte i giocatori dai 7 ai 15 anni, ovviamente non solo coloro che sono tesserati per la Dufour Varallo, ma anche per altre società previo nullaosta da parte della compagine di appartenenza. E rispetto al campus tradizionale sarà diverso.

«Sarà la Fondazione Real Madrid a occuparsi di tutto – spiega -. Ci sarà un’analisi tecnica con scheda personale per ogni giocatore, si punterà a trasmettere i valori sportivi, sociali e culturali, inoltre verrà dato un premio al miglior giocatore. Ci saranno poi due posti a disposizione per partecipare allo stage finale con la possibilità vera di arrivare a provare al Bernabeu per entrare nell’orbita dei “Galacticos”. E’ una società che crede davvero nei giovani e nell’andare a scoprire i talenti». La società di Madrid invierà a Varallo propri tecnici.

Articolo precedente
Articolo precedente