Notizia Oggi Borgosesia > Economia e scuola > Esportazioni cresciute nel primo trimestre nel Novarese e Vercellese
Economia e scuola Novarese -

Esportazioni cresciute nel primo trimestre nel Novarese e Vercellese

Un avvio ottimistico che fa ben sperare

ottocento posti

Esportazioni cresciute nel primo trimestre del 2019 nelle province di Novara e Vercelli.

Esportazioni cresciute in un trimeste

Le esportazioni sono cresciute nel loro insieme del +4,8%, a fronte di una crescita del +2% registrata a livello nazionale. Tali performance confermano il trend positivo già evidenziato nel 2018, chiuso con una crescita del +6,3% a livello provinciale e una del +3,1% a livello nazionale.
Considerando le sole esportazioni manifatturiere delle province di Novara e Vercelli, nel primo trimestre 2019 l’incremento delle vendite all’estero, che nel complesso hanno raggiunto un valore di 1,9 miliardi di euro, è stato pari al +5,2% tendenziale. Tra i comparti con le migliori performance vi sono i prodotti alimentari, bevande e tabacco (+19,2%), i mezzi di trasporto (+18,7%) e gli articoli in gomma e materie plastiche (+12,4%). In crescita anche le sostanze e prodotti chimici (+6,7%), gli articoli farmaceutici (+3,9%) e i due piccoli comparti dei computer e apparecchi elettrici ed ottici (+4,3%) e dei prodotti in legno, carta e stampa (+7,5%). Quanto ai due settori specifici monitorati dall’Osservatorio, l’aggregato “prodotti tessili, abbigliamento, pelli e accessori” risulta in crescita del +10,4% con al suo interno il comparto dei prodotti tessili che flette del +12,2% e quello più grande degli articoli di abbigliamento che cresce del +23,4%, registrando la miglior performance nel periodo considerato. I macchinari ed apparecchi risultano in calo del -3,1% con, al loro interno, la rubinetteria che mette a segno una crescita del +1,2%. In calo i prodotti petroliferi raffinati (- 7,4%), i metalli e prodotti in metallo (-3,6%) e il piccolo comparto degli apparecchi elettrici (- 19,5%).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente