Notizia Oggi Borgosesia > Economia e scuola > Persi 1000 posti in 10 anni nel settore metalmeccanico
Economia e scuola Borgosesia e dintorni -

Persi 1000 posti in 10 anni nel settore metalmeccanico

Anche in Valsesia qualche situazione delicata

Persi 1000 posti in 10 anni nel settore metalmeccanico. Un’emorragia che in provincia di Vercelli ha notevolmente dissanguando il settore metalmeccanico dal 2008 a oggi. E la crisi colpisce anche la Valsesia.

Persi 1000 posti in 10 anni nel settore metalmeccanico

I dati sono stati esposti in conferenza stampa da Ivan Terranova, segretario della Fiom: «In Valsesia – dice – rispetto al passato ci sono sicuramente meno straordinari. Non solo: c’è anche meno lavoro precario. Vale a dire che sparisce anche il lavoro che aveva un certo tipo di contratti, senza però essere rimpiazzato».
Ci sono imprese da tutti ritenute solide che, senza alcun segnale, ricorrono a procedure solitamente  lasciate come ultima soluzione. «Eurorama di Roccapietra ha aperto una procedura di concordato prima delle ferie, a luglio. Va detto che a oggi non c’è stato alcun ricorso alla cassa integrazione e i dipendenti vengono regolarmente pagati. Nei prossimi mesi sarà più chiaro il motivo del ricorso. Abbiamo avuto un incontro con l’azienda che un po’ ci ha tranquillizzato. Faranno un’analisi generale per capire se sarà possibile far rientrare la procedura».

Licenziamenti

A Valduggia invece Ital Parts, ex Sitindustrie Valvometal, un’azienda che lavora principalmente con l’estero, ha aperto una procedura di licenziamento per tre persone su venti addetti. «Qualcosa evidentemente non va bene. Vedremo di cosa si tratta. La cosa più strana è che queste aziende non hanno mai utilizzato ammortizzatori sociali, dispositivi che consentirebbero di superare un periodo di difficoltà».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente