Notizia Oggi Borgosesia > Politica > A Sabbia l’opposizione dice no all’assessorato
Politica Varallo e Alta Valsesia -

A Sabbia l’opposizione dice no all’assessorato

La giunta Stragiotti apre alla minoranza, il gruppo rifiuta:naufraga tentativo d’intesa

L’amministrazione comunale invita la minoranza a entrare in giunta, ma l’invito viene declinato e l’idea di collaborazione sfuma.

«Nel mese di luglio, in seguito a un costruttivo incontro, il vice sindaco Carlo Frigiolini aveva deciso di lasciare, rimanendo consigliere di maggioranza, per proporre ad un membro del gruppo di minoranza “Sabbia il nostro impegno futuro” di entrare in giunta come assessore, per cercare di portare una piccolissima comunità come la nostra unita ad affrontare le numerose difficoltà che la vita amministrativa oggi ci fa affrontare – spiega il sindaco Carlo Stragiotti -. La proposta è stata avanzata in un incontro privato da me e dall’altro membro della giunta al gruppo consigliare, ricevendo un’iniziale risposta negativa confermata poi in sede di ultimo consiglio comunale». Insomma i prossimi anni di governo andranno avanti con due schieramenti opposti.

«Una collaborazione in tal senso era già stata chiesta nel luglio del 2014, ad inizio legislatura, perché era il mio sogno poter, date le dimensioni minime di Sabbia, fare un qualcosa di buono tutti insieme, cercando di promuovere un clima di convivialità a 360 gradi – ricorda Stragiotti -. All’epoca non ci venne data risposta».

Dopo un paio di anni la proposta è stata nuovamente avanzata per governare insieme nell’interesse del territorio: «Mi duole questo fatto, ma rispetto le posizioni dei miei colleghi di minoranza. Io ci ho provato, insieme ai miei collaboratori, per il bene di Sabbia e dei sabbiesi. E nonostante tutto saremo sempre pronti a collaborare con chiunque per il bene del nostro piccolo borgo, qualora i miei colleghi consiglieri rivedessero le loro posizioni in merito».

Carlo Frigiolini ha ripreso il ruolo di vice sindaco e nella lettera scrive: «Accolgo l’invito del sindaco a continuare a svolgere l’incarico di vice. Questo fino a quando si troverà l’intesa per una gestione coesa dell’amministrazione comunale. Mi auguro che questo avvenga in tempi brevi al fine di fare fronte unitariamente a nuove realtà che si presentano».

Articolo precedente
Articolo precedente