Notizia Oggi Borgosesia > Politica > Alto Sermenza prima volta al voto
Politica Varallo e Alta Valsesia -

Alto Sermenza prima volta al voto

Il nuovo Comune è nato dalla fusione di Rimasco e Rima San Giuseppe

Alto Sermenza sono 165 gli elettori che dovranno esprimersi per eleggere il sindaco il nuovo Comune nato dalla fusione di Rimasco e Rima San Giuseppe

Alto Sermenza, tutto è partito da una legge regionale

Il 10 giugno si conoscerà il nome del primo sindaco di Alto Sermenza, il nuovo Comune nato dalla fusione di Rimasco e Rima San Giuseppe. Sono 165 gli elettori che saranno chiamati alle urne. Al momento non ci sono movimenti da parte degli ex sindaci. Al momento il Comune è in mano al commissario prefettizio che sta portando avanti l’attività amministrativa. Una legge regionale ha cambiato la geografia amministrativa di porzioni del territorio valsesiano: il 10 ottobre 2017 è stato infatti istituito il Comune di Alto Sermenza.

Il referendum e l’arrivo del commissario prefettizio

A dare il via alla fusione erano state le amministrazioni di Rimasco e Rima San Giuseppe, successivamente era stata inviata la comunicazione alla Regione che aveva proposto il referendum consultivo. A Rima San Giuseppe 36 elettori si erano recati al seggio e 26 si erano detti a favore della fusione, 9 i contrari e una scheda bianca, A Rimasco i votanti sono stati 65, 59 dei quali a dire “sì” e 6 a esprimere dissenso. Anche qui idee chiare: zero bianche, zero nulle. Si sono dunque “estinti” dall’1 gennaio 2018 i precedenti enti locali e quindi sono decaduti sindaci, giunte e consigli comunali. Il prefetto di Vercelli, Michele Tortora, per provvedere alla temporanea amministrazione dei nuovi Comuni, ha nominato un commissario. Si tratta del viceprefetto Elena Daghetta, apprezzato funzionario di vasta esperienza e profondo conoscitore della realtà locale valsesiana. Il periodo di commissariamento durerà sino all’insediamento dei nuovi consigli.

Gli altri Comuni al volo

Alle urne per rinnovare il consiglio comunale ci saranno anche Scopello, dove voteranno 321 elettori, e Pila, con 112 elettori. Anche in questi due casi ancora nessun movimento elettorale, ma tra meno di un mese le liste andranno presentate per dare il via alla campagna elettorale. In questo articolo l’elenco dei Comuni della nostra zona in cui si voterà, a cui c’è d’aggiungere Lenta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente