Notizia Oggi Borgosesia > Politica > Comune unico Valsessera: gelo sulla proposta di Pray
Politica Sessera, Trivero, Mosso -

Comune unico Valsessera: gelo sulla proposta di Pray

L’opposizione di Coggiola attacca: «La campagna elettorale è finita, adesso si torni con i piedi per terra» Poco entusiasmo anche a Crevacuore e a Portula

Comune unico Valsessera: gelo sulla proposta di Pray. Chiuse le urne e insediati i nuovi consigli comunali, a Coggiola il consigliere di opposizione Paolo Setti esce allo scoperto: «Gian Matteo Passuello ha esternato per tutta la campagna elettorale il suo progetto di fusione dei Comuni, come se gli altri fossero già d’accordo. La verità è che solo lui e forse alcuni della sua giunta ne sono convinti…»

Comune unico Valsessera: gelo sulla proposta di Pray

Dopo aver ottenuto la vittoria in campagna elettorale Passuello non ha perso tempo sull’argomento scrivendo subito a tutti i colleghi neo sindaci e proponendo di trovarsi per parlare di fusione. «Sì, ma non mi è sembrato che ci sia stata la calca per prendere appuntamento», osserva Setti. In effetti a Crevacuore Ermanno Raffo ha spiegato che la fusione «non è un punto del nostro programma elettorale», lasciando quindi intendere che di acqua sotto i ponti ne dovrà passare. Mentre a Sostegno Giuseppe Framorando ha fatto notare come il suo territorio sia più orientato per servizi verso Villa del Bosco e Roasio. Nemmeno a Portula Fabrizio Calcia Ros ha fatto i salti di gioia: «Se sarò libero dal lavoro farò un salto all’incontro». Che è tutto dire. A Caprile e Ailoche i sindaci Stefano Ferrian e Massimo Langhi mantengono un atteggiamento tiepido sull’argomento. Ferrian sottolinea: «E’ un argomento che non mi convince. Caprile rischia di diventare l’ultima frazione da gestire».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente