Notizia Oggi Borgosesia > Politica > Comune Valdilana, oggi il via alla fusione
Politica Sessera, Trivero, Mosso -

Comune Valdilana, oggi il via alla fusione

Trivero, Mosso e Valle Mosso sembrano più convinti. I sopranesi dibattono sui social soprattutto perché qui le imposte oggi sono le più basse

Comune Valdilana, oggi il via alla fusione. I consigli comunali di Trivero, Soprana, Mosso e Valle Mosso voteranno la delibera che dà il via libera alla fusione fra gli enti.

Comune Valdilana: oggi si vota la delibera per la fusione

Tutto pronto dunque per il primo passo che poi permetterà alla Regione di indire il referendum in autunno. Saranno poi i consigli comunali a prendere in esame gli esiti delle votazioni e procedere a una nuova delibera che conferma (o no) la volontà di fusione. L’obiettivo è arrivare all’1 gennaio 2019 con la nascita di Valdilana e il commissariamento, quindi il prossimo anno ci saranno nuove elezioni.

Consigli in contemporanea

«Abbiamo scelto di organizzare il consiglio lo stesso giorno – spiega il sindaco di Trivero Mario Carli -, noi e Mosso avendo lo stesso segretario abbiamo dovuto fare una scelta».

Soprana sui social

Fra i quattro centri, quello dove i favorevoli e i contrari sembrano essere più in bilico è Soprana. Un po’ perché erano venuti fuori tanti dubbi durante le riunioni pubbliche. Un po’ per le discussioni che animano anche i social. L’altro giorno, per esempio, è bastato un post che illustrava i progetti del paese sul gruppo Facebook per dare il via a una discussione tra favorevoli e contrari. Uno dei punti su cui i dissidenti insistono solo le imposte: il paese infatti ha aliquote più basse rispetto altri tre Comuni. Il sindaco Michele Role Mucet ha cercato di placare gli animi: «Circa l’aumento delle tasse comunali, ci saranno delle altre occasioni pubbliche per affrontare l’argomento e chiarire le inesattezze che si sentono dire», ha scritto in un post. Per poi aggiungere: «Le imposte comunali possono se necessario, essere aumentate anche se non si farà la fusione. Il bilancio deve pareggiare. A Soprana secondo me spese da tagliare ulteriormente non ne vedo. Una qualsiasi amministrazione poi deve cercare di aumentare servizi e non toglierli».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente