Notizia Oggi Borgosesia > Politica > Elezioni Quarona: Pietrasanta chiede attenzione alle piccole cose
Politica Borgosesia e dintorni -

Elezioni Quarona: Pietrasanta chiede attenzione alle piccole cose

«Crediamo inoltre che Quarona debba rientrare in un progetto valsesiano che vede già protagonisti i comuni limitrofi in un rapporto di reciproca collaborazione»

Elezioni Quarona: Pietrasanta chiede attenzione alle piccole cose. Il candidato sindaco per “Rilanciamo Quarona” ha 34 anni, è consulente finanziario e assicurativo, e pur essendo la prima volta che  si presenta agli elettori come sindaco di Quarona, ha già un bagaglio politico alle spalle.

Elezioni Quarona: Pietrasanta chiede attenzione alle piccole cose

«Sono molto legato al mio paese e credo che sia necessario un programma di rilancio – sottolinea –. Ho iniziato a interessarmi di politica quando avevo 18 anni; ho collaborato con la prima legislatura Pagano e da tempo sono amico di Paolo Tiramani con il quale durante l’università a Novara avevamo creato una lista per il Consiglio studentesco e in un secondo momento l’ho seguito nella sua attività in Comune, Provincia e Regione».  Tante le idee che ha in serbo Pietrasanta. «Vorremmo valorizzare il cuore del paese e le frazioni, puntando sul maggior decoro e l’attenzione alle piccole cose che è venuta a mancare negli ultimi tempi – spiega -. Vorremmo anche riprendere in considerazione la casa delle suore di Doccio di cui si parla da anni e cercare di trovare una soluzione che però non sia uno spazio per accogliere migranti. Crediamo inoltre che Quarona debba rientrare in un progetto valsesiano che vede già protagonisti i comuni limitrofi in un rapporto di reciproca collaborazione». Al fianco di Pietrasanta ci sono: Eugenia Borzone, Stefania Cagnoli, Angelo Dago, Federico Fregonese, Claudio Frigiolini, Maria Rosaria Gallotta, Fabio Guarnera, Ilaria Perincioli, Marco Pinciroli, Luca Poletti, Maurizio Ugliotti e Anna Maura Zanfa. Il gruppo si presenterà lunedì 6 maggio alle 21 al salone Sterna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente