Notizia Oggi Borgosesia > Politica > Elezioni Serravalle prima lista già in campo
Politica Serravalle e Grignasco -

Elezioni Serravalle prima lista già in campo

C’è fermento in paese in vista del prossimo voto per le amministrative

Elezioni Serravalle prima lista già in campo. C’è fermento a Serravalle in vista delle prossime elezioni amministrative e un gruppo inizia a gettare le basi per una futura candidatura.

Elezioni Serravalle prima lista già in campo

Quest’anno i serravallesi saranno chiamati alle urne per scegliere il nuovo sindaco e la giunta. Dopo un anno di commissariamento, si torna dunque a votare. Mentre lo scorso anno una sola lista si era presentata ai cittadini (candidati che hanno dovuto dunque confrontarsi con il quorum), attualmente c’è chi si sta mobilitando in vista del ritorno alle urne.

Il gruppo guidato da Dario Carnaghi

Secondo le prime indiscrezioni, si stanno organizzando tre liste diverse. Tra coloro che pensano di scendere in campo e presentarsi agli elettori c’è il gruppo guidato da Dario Carnaghi, esponente di FdI.

Dario Carnaghi

«Serravalle è un paese ormai immobile, vorremmo riportare il piacere di vivere – spiega -. Saremo sul campo al fianco dei cittadini pronti ad ascoltare e a confrontarci per il bene della comunità. Faremo una lista civica, al momento i componenti sono: oltre a me, Massimo Furletti, Filippo Federico, Cesare Terazzi, Riccardo Massimo Pavan, Alessandro Sella, Rocco Roselli e altre tre persone il cui nome non posso al momento riferire. Creeremo un gruppo capace e volenteroso». Diverse le motivazioni che stanno spingendo Carnaghi ad avvicinarsi alla politica del paese. « I valori della famiglia, della dignità della persona – sottolinea -, l’etica civile e soprattutto la sicurezza in un paese come Serravalle sempre più in difficoltà, mi hanno portato ad affrontare questa nuova avventura consapevole delle mie capacità ed esperienze».

Confronto con il territorio

Prossimamente il gruppo guidato da Carnaghi comincerà a confrontarsi con le realtà del territorio: «Andremo ad ascoltare e interagire con tutte le associazioni di volontariato e i vari comitati presenti sul territorio che sono l’ossatura del paese – prosegue il cittadino -. Nel prossimo mese avremo sia il simbolo che il programma che presenteremo poi agli abitanti».

I temi

Diversi i temi che il gruppo ha intenzione di prendere in considerazione. «Affronteremo diversi punti, dalla famiglia, all’urbanizzazione – puntalizza Carnaghi –. Inoltre prenderemo in considerazione la questione stranieri. A Serravalle il 10% della popolazione è straniera. Gli stranieri che in paese vivono nella legalità vanno rispettati e sono una risorsa. Sta nella nostra intelligenza capire questo. Altro aspetto che prenderemo in considerazione sono gli usi e i costumi che devono essere rispettati e recuperati. A Serravalle sono stati abbandonati vigneti e terreni dove i nostri nonni e i nostri padri hanno dedicato tempo e sudore. Ci sono luoghi ai più sconosciuti dove il turismo può essere valorizzato per il futuro dei giovani».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente