Notizia Oggi Borgosesia > Politica > Giovani padani della Valsesia: ecco le richieste ai sindaci
Politica Borgosesia e dintorni -

Giovani padani della Valsesia: ecco le richieste ai sindaci

Fra le proposte anche la riattivazione della ferrovia

giovani padani

Giovani padani avanzano le loro proposte alle amministrazioni comunali.

Giovani padani le proposte

Il Movimento dei giovani padani (Mgp) ha presentato il documento programmatico. Fra i punti salienti, la riattivazione della linea ferroviaria Novara-Varallo e un maggiore coinvolgimento dei cittadini nella vita amministrativa della città. La serata è stata aperta da Paolo Ferrari, segretario della sezione cittadina del Carroccio, con gli interventi di Carlo Stragiotti, coordinatore Mgp della provincia di Vercelli.

Le esigenze del territorio

«Partendo dalle esigenze sentite da noi giovani valsesiani – ha detto – abbiamo elaborato una serie di proposte che ci auguriamo possano essere perseguite. Consci che alcune di esse siano difficilmente realizzabili, riteniamo sia ugualmente giusto, per il bene del territorio, sottoporle all’attenzione dei sindaci». Il documento infatti era rivolto in particolare alle amministrazioni valsesiane. Oltre alla ferrovia i Giovani padani chiedono alle amministrazioni comunali di aumentare la collaborazione con le società sportive tramite forme di sussidi e incentivi. L’obiettivo è di invogliare i ragazzi a praticare attività fisica in impianti adibiti.

Per i giovani

Sempre con obiettivo i giovani, l’Mgp pensa alla creazione di punti di incontro e intrattenimento serali per i ragazzi, come pub o discoteche raggiungibili con navette. Non mancano gli incentivi alle nascite, destinati però solo a famiglie residenti e con cittadinanza italiana da almeno 10 anni, e incentivi sull’istruzione, come il servizio scuolabus gratuito fino alle medie e l’acquisizione, anch’essa gratuita, dei libri di testo. Altre proposte riguardano il patrocinio comunale o provinciale per le gite scolastiche valorizzanti il territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente