Notizia Oggi Borgosesia > Politica > Grignasco verso le elezioni: lista Beatrice si ripresenta
Politica Serravalle e Grignasco -

Grignasco verso le elezioni: lista Beatrice si ripresenta

Il sindaco non potrà più candidarsi alla stessa carica perché ha già svolto il suo secondo mandato

grignasco verso

Grignasco verso le urne: nel 2019 i cittadini saranno chiamati al voto.

Grignasco verso le elezioni

Già nel 2019 i grignaschesi dovranno eleggere il sindaco e il consiglio comunale. Benchè non sia stata ancora fissata la data delle votazioni, c’è chi inizia a gettare qualche base per una futura discesa in campo. L’attuale primo cittadino Roberto Beatrice non potrà essere a capo di una lista, dal momento che quello che si sta per concludere è il suo secondo mandato. «Non potrò presentarmi come candidato sindaco – spiega – per una ragione molto concreta: per due mandati sono stato eletto primo cittadino, ora devo farmi da parte per questo specifico ruolo».

Una lista

Ma l’agente di commercio che ha guidato il paese per 10 anni non esclude che possa presentarsi agli elettori una squadra legata alla sua attuale amministrazione. «L’intenzione comunque è quella di portare avanti un gruppo per continuare il lavoro fatto sino ad ora – annuncia Beatrice –. Nelle prossime settimane inizieremo ad imbastire un discorso proprio mirato alle comunali del 2019. Abbiamo ancora tanti progetti da realizzare e vorremmo comunque dare una soluzione di continuità a quanto fatto nel corso dei due mandati». Se da un lato il rappresentante comunale non nasconde la possibilità che tra i candidati ci sia anche un gruppo legato alla sua amministrazione, d’altro canto è ancora difficile stabilire un possibile nome che raccolga il testimone di Beatrice.

La minoranza

Oltre alla maggioranza, anche alcuni componenti della minoranza stanno iniziando a pensare alle prossime amministrative. «Non ho intenzione di presentarmi come candidato sindaco – commenta Davide Donà, attuale consigliere di opposizione –, però mi rendo disponibile ad entrare in un eventuale gruppo, ovviamente non quella legata all’attuale amministrazione».
La scelta, da parte di Donà, di non presentare una lista capitanata da lui stesso è dettata da motivazioni precise. «Sono un lavoratore dipendente e non avrei il tempo materiale per portare avanti nel modo migliore il ruolo da primo cittadino – conclude Donà -. In ogni caso, sono comunque disponibile per mettermi in gioco in un altro gruppo».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente