Notizia Oggi Borgosesia > Politica > Luisa Cerri sfiduciata: l’opposizione di Gattinara chiede spiegazioni
Politica Gattinara e Vercellese -

Luisa Cerri sfiduciata: l’opposizione di Gattinara chiede spiegazioni

Inevitabili i commenti sulla decisione del sindaco Daniele Baglione di sollevare dal suo incarico l’assessore

Luisa Cerri sfiduciata: l’opposizione di Gattinara chiede spiegazioni. La revoca delle deleghe, per molti a sorpresa, ha portato con sé un’ondata di malcontento, almeno a giudicare dai messaggi di solidarietà giunti sui social network.

Luisa Cerri sfiduciata: l’opposizione di Gattinara chiede spiegazioni

Revoca su cui ora la minoranza non commenta, ma su cui vuole vederci ben chiaro. «Io mi aspetto che nel prossimo consiglio comunale – dice Maurello Negro, a nome del gruppo di minoranza – vengano espresse le motivazioni di questo atto». Un decreto motivato con il fatto che «è venuto a mancare nei suoi confronti il rapporto di fiducia politico-programmatico necessario a garantire l’efficienza, la serenità, la coesione e l’unità di indirizzo della giunta comunale». Proprio queste poche righe, le uniche motivazioni fornite dal primo cittadino, hanno incuriosito Negro. «Ovviamente non voglio entrare nei meriti personali o nei pettegolezzi. Ma a livello amministrativo sono curioso di scoprire quali aspetti del programma, stando al decreto del sindaco, siano stati ostacolati dalla permanenza di Cerri in giunta. Questo lo chiederò espressamente. E’ una decisione che sinceramente trovo molto strana, ma aspetto di sentire cosa succede e cosa mi diranno in consiglio comunale. Spero che ci sia anche Luisa Cerri, per sentire la sua versione. Sentiremo le motivazioni di entrambi e ci faremo la nostra idea».

«Un fulmine a ciel sereno»

Anche tra i banchi dell’opposizione «di tanto in tanto – dice Maurello Negro – ci sembrava di cogliere qualche segnale di malessere. Ma il modo con cui si è giunti a questa decisione è stato un fulmine a ciel sereno. Se ci sono incompatibilità uno eventualmente ne parla. Quello che mi ha lasciato molto perplesso è che il sindaco abbia voluto accentrare su di sé anche queste deleghe. Poi non so se le hanno chiesto prima le dimissioni e magari lei non le abbia date».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente