Notizia Oggi Borgosesia > Politica > Romagnano degrado scuola materna: protesta l’opposizione | Le foto
Politica Novarese -

Romagnano degrado scuola materna: protesta l’opposizione | Le foto

Il consigliere di minoranza Silvio Landolfa ha presentato un esposto

romagnano degrado

Romagnano degrado scuola materna la segnalazione del consigliere di opposizione Silvio Landolfa.

Romagnano degrado scuola materna le foto

Strutture in condizioni di degrado alla scuola materna “Gianni Rodari” di Romagnano: lo sostiene il consigliere comunale leghista Silvio Landolfa. L’istituto dal prossimo anno sarà oggetto di lavori per 900mila euro, un’operazione che punta prevalentemente alla riqualificazione energetica. Ma effettivamente è arrivato il momento di mettere mano anche alla struttura. Le foto scattate dal consigliere evidenziano uno stato di degrado un po’ generalizzato.

I punti critici

«A seguito di un infortunio subito da una bambina di cinque anni, a luglio, mentre giocava su una giostra della scuola materna – dice il consigliere Landolfa – ho effettuato un sopralluogo rilevando e documentando fotograficamente la mancata manutenzione delle strutture. Nello specifico – prosegue – all’interno della struttura i soffitti e le pareti del piano interrato, sono interessati da distaccamenti di intonaci e di pittura; nei locali interrati, nei bagni, il controsoffitto realizzato in pannelli di cartongesso risulta essere in uno stato fatiscente, mancano alcuni pannelli e quelli presenti sono in condizioni inidonee. Inoltre in quelli posizionati sopra i corpi illuminanti sono presenti evidenti macchie dovute ad infiltrazioni; nel locale mensa interrato, l’uscita di emergenza non risulta essere a norma mentre nelle aree esterne, è presente materiale ligneo abbandonato e pericoloso. Nel parco giochi sono totalmente assenti i previsti materassini anti trauma. Infine la pavimentazione esterna in piastrelloni risulta in grave stato di degrado».

Barriere architettoniche

Mancano anche, secondo Landolfa, il servo scala nell’ingresso principale «o qualsiasi altro sistema di abbattimento delle barriere architettoniche». Landolfa esprime dubbi pure sui locali caldaia e sulla cucina.
«Quanto segnalato – dice Landolfa – appare ancor più grave a fronte della interrogazione presentata dal sottoscritto, precedente al verificarsi del dell’incidente che ha visto coinvolta la bambina. Chiedevo delucidazioni sulla modalità d’istallazione e manutenzione delle aree giochi comunali di ogni ordine, denunciandone in consiglio il grave stato di degrado ed inadeguatezza».

Il sopralluogo

Landolfa ha quindi chiesto, tramite un esposto, alle autorità competenti di effettuare un sopralluogo. Cosa che è avvenuta il 18 luglio. «Hanno rilevato che le mie osservazioni erano veritiere; di conseguenza l’amministrazione ora deve procedere alla messa in sicurezza della struttura. In conclusione l’amministrazione comunale e l’ufficio di competenza, continuano a dimostrarsi carenti sotto il profilo della sicurezza, controllo delle strutture e la mancanza di piani programmazione».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente