Notizia Oggi Borgosesia > Senza categoria > A Gattinara ultimo ampliamento al cimitero: di più non si può
Senza categoria Gattinara e Vercellese -

A Gattinara ultimo ampliamento al cimitero: di più non si può

Entro il il 31 maggio, chi volesse acquistare una tomba o un loculo deve comunicarlo in municipio

Gattinara pianifica l’ultimo ampliamento del cimitero, dopo questo intervento il campo santo non si allargherà ma ci sarà una “turnazione” delle tombe tramite le esumazioni, qualora i posti dovessero scarseggiare. Entro il il 31 maggio, chi volesse acquistare una tomba o un loculo deve comunicarlo in municipio, in modo da programmare la realizzazione dell’ultimo lotto di tombe. Ovviamente sempre che ci sia la richiesta. Dovranno esserci almeno una ventina di domande per mettere in cantiere l’opera che, in realtà, si paga da sola, dato che i cittadini che vogliono acquistare i loculi versano un acconto a inizio lavori e poi il saldo alla fine.

Questo, però, eventualmente sarà l’ultimo lotto su cui costruire, perché poi tutti i vari campi del cimitero saranno saturi e non si potranno più realizzare nuovi loculi o nuove tombe. Ma per ora non ci sono problemi di spazio. Al momento dal municipio escludono l’acquisizione di altri terreni circostanti per ampliare la superficie del camposanto. Casomai la soluzione starà nelle esumazioni, liberando le tombe che sono occupate da diversi decenni e da più tempo. «Secondo le stime – dice il sindaco Daniele Baglione -, per diversi anni dovremmo essere a posto e dovrebbero esserci tombe a sufficienza. All’inizio del nostro primo mandato, nel 2012, avevamo avviato una campagna di esumazioni per liberare diversi campi. Se proprio dovessero esserci carenze di spazi, potremmo pensare a una soluzione simile ma per ora non c’è necessità e non ce ne sarà per diversi anni. Come pure escludo che i confini del cimitero possano allargarsi».

Attualmente sono disponibili tombe in campo San Callisto, con quattro tombe a terra per otto sepolture ciascuna; una tomba gentilizia per 10 sepolture in campo Santa Marta e una piattaforma per la realizzazione di una tomba gentilizia nel capo San Callisto. In tutto si tratta quindi di 42 posti, più quelli che verranno realizzati nella tomba che sorgerà sulla piattaforma. Il costo per le tombe a terra è di 19mila euro e di 13mila euro per le piattaforme necessarie per realizzare le tombe in elevazione. Per la tomba gentilizia in campo Santa Marta il costo è di 22mila euro. I cittadini interessati alla concessione di tombe e cappelle di famiglia o alla manifestazione di interesse per nuovi loculi possono presentare le loro richieste all’ufficio protocollo del municipio, in corso Valsesia 119 (primo piano). Solo lo scorso autunno, tra i campi San Callisto e San Francesco, erano stati realizzati 160 nuovi posti.

Articolo precedente
Articolo precedente