Notizia Oggi Borgosesia > Senza categoria > La Seso di Borgosesia ”scopre” disavanzo di 240mila euro
Senza categoria Borgosesia e dintorni -

La Seso di Borgosesia ”scopre” disavanzo di 240mila euro

«Una situazione legata a due fattori: passivi risalenti ad anni fa e costi addebitati durante il commissariamento»

Taglio del capitale sociale della Seso ad opera del Comune di Borgosesia. La decisione è stata comunicata nell’ultimo consiglio comunale, per far fronte a un debito di quasi 250mila euro evidenziato nel conto economico della società partecipata che gestisce per il Comune l’attività di raccolta rifiuti e altri servizi.

Per integrare il passivo l’indirizzo della giunta comunale è stato di utilizzare le riserve accantonate (poco più di 45mila euro) e per la restante parte di ridurre il capitale sociale della Seso di circa duecentomila euro, portandolo da 309.840 a 107.750 euro. «Si tratta di un debito che fa riferimento a due precise cause – spiega l’assessore comunale Costantino Bertona che si occupa dei rapporti con la Seso -. Ci sono innanzitutto 140mila euro di debiti pregressi, che risalgono agli anni dal 2012 al 2014: sono debiti legati a costi sostenuti per il servizio rifiuti imputabili a scelte operative errate prima dell’introduzione della raccolta “porta a porta”. Ulteriori centomila euro sono riconducibili ai costi sostenuti per l’Armata Brancaleone nel periodo che va da giugno a dicembre dello scorso anno: costi presenti nel bilancio redatto sotto la gestione del commissario straordinario e che ritengo avrebbero dovuto essere computati al settore servizi sociali».

Per coprire il debito, la scelta è stata di abbattere il capitale sociale della società: «Sono convinto che la situazione si sarebbe risolta in un paio di esercizi – osserva l’assessore -, tenuto conto che dal passaggio al “porta a porta” abbiamo una continua diminuzione dei costi: la somma a debito si sarebbe ammortizzata grazie alle entrate dalla vendita del materiale differenziato, quale carta, vetro, metallo. Il problema è legato al bilancio consolidato che ci impone di rientrare, e a quel punto si è dovuto procedere alla diminuzione del capitale sociale. Che rimane comunque ben superiore al valore minimo».

La variazione economica non andrà a incidere sull’operatività della società di servizi: «La Seso lavora bene, ha ottimizzato molti servizi, primo fra tutti la raccolta dei rifiuti, che altrimenti il Comune avrebbe dovuto seguire con appalti esterni – evidenzia Bertona -. Negli ultimi tre anni si è fatto un lavoro energico per organizzare al meglio il lavoro, e si procederà su questa strada. Con questa operazione non ci saranno più debiti pendenti e dall’anno nuovo si lavorerà per il recupero del capitale sociale».

Articolo precedente
Articolo precedente