Notizia Oggi Borgosesia > Senza categoria > La Valsessera torna a Pieve Torina per inaugurare la ”sua” scuola
Senza categoria Borgosesia e dintorni -

La Valsessera torna a Pieve Torina per inaugurare la ”sua” scuola

Una ventina di persone partiranno per il piccolo centro “adottato” dopo il terremoto

Dalla Valsessera a Pieve Torina per l’inaugurazione della scuola. Un gruppo di volontari andranno a visitare il borgo del centro Italia colpito dal terremoto nel 2016. Le associazioni e i Comuni nei mesi scorsi hanno raccolto decine di migliaia di euro investiti per far rinascere il paese. Ma è anche grazie all’Auser Valsessera se il 15 dicembre sarà possibile inaugurare la nuova scuola di Pieve.

«Durante l’ultima assemblea nazionale dell’Auser presentai la nostra attività a favore dei terremotati – spiega Paolo Chioso -. E il presidente nazionale fu colpito da questo progetto, tanto che mi avvicinò spiegandomi che avrebbe proposto al direttivo di fare qualcosa perPieve Torina. Sono stati raccolti a livello nazionale gran parte dei fondi utili per la costruzione della nuova scuola». Sarà inaugurata proprio il 15 dicembre, sarà un giorno importante, di rinascita del territorio.

E all’inaugurazione sarà presente anche una delegazione della Valsessera. «Il gruppo sarà partecipato – sottolinea Chioso -. Una ventina di persone scenderà per partecipare al taglio del nastro, a testimonianza di una ulteriore vicinanza e gemellaggio tra i due territori». Infatti non solo l’Auser ha contribuito alla ricostruzione del paese spazzato via dal terremoto, ma diverse associazioni del territorio valsesserino hanno dato il proprio contributo. Senza dimenticare poi a tecnici e impiegati dipendenti delle varie amministrazioni pubbliche che hanno prestato il proprio servizio per alcune settimane proprio a Pieve Torina, contribuendo alla ricostruzione del paese seguendo tutte le parti burocratiche per sveltire le pratiche.

Ma l’impegno con i paesi del centro Italia colpiti dal terremoto non è finito, anzi prosegue. L’Avis Coggiola per sabato ha organizzato un concerto benefico proprio a favore dell’Avis di Amatrice per la ricostruzione della propria sede. Altre iniziative saranno portate avanti poi nei prossimi mesi.

Articolo precedente
Articolo precedente