Notizia Oggi Borgosesia > Senza categoria > «Macché negozi chiusi: a Borgosesia siamo riusciti a contenere la crisi»
Senza categoria Borgosesia e dintorni -

«Macché negozi chiusi: a Borgosesia siamo riusciti a contenere la crisi»

Lettera dell’assessore Costantino Bertona

Sull’argomento delle ricadute conseguenti alle aperture di attività e centri commerciali a Borgosesia, l’assessore comunale al commercio replica alle considerazioni espresse da Simone Vallana, coordinatore valsesiano di Liberi e Uguali:

«Di solito non rispondo quando leggo articoli o lettere indirizzate ai giornali privi di verità o fondamento. Ma questa volta Simone Vallana mi ha tirato in ballo parlando di buona amministrazione. Oltretutto senza conoscere la differenza tra centro commerciale e attività commerciali e dando informazioni sbagliate.

Le faccio notare che a Borgosesia esiste un solo centro commerciale ed è ubicato in regione Torame zona L2 (tra l’altro non creato da noi), altri centri commerciali non esistono e non sono programmabili grazie al piano del commercio dotato dalla nostra amministrazione e che è stato avvallato dalla regione Piemonte e dalle associazioni sindacali e commerciali. Quelli che lei chiama centri commerciali sono solo aperture di attività commerciali con licenze non più contingentate e permesse dal decreto 114/1998 che porta il nome del signor Bersani, leader del suo partito. Per la presa visione del piano del commercio e per sua conoscenza la invito a passare in Comune presso l’ufficio competente, cosi da evitare in un prossimo futuro di dare informazioni inesatte.

La crisi del commercio ha portato a molte chiusure in tutta Italia, ma fortunatamente, pur con la crisi presente, a Borgosesia siamo riusciti a contenerla visto che in questi anni non abbiamo perso nessun punto vendita. Per quanto concerne il commercio di vicinato quello che lei chiama impropriamente piccolo commercio è stato sostenuto in maniera importante con una serie di misure tese al contenimento di spese di tassazione e leggi ad hoc, senza dimenticare i molti investimenti fatti nella nostra città come il miglioramento di vie, piazze e parcheggi ubicati nei punti più strategici.

Mi permetta di segnalarle anche che le aperture importanti di gruppi che credono in Borgosesia, sono una prerogativa di attrattiva commerciale che ha la nostra città e sono completativi a quanto di commercialmente è già esistente. Saranno uno stimolo a tutti per investire e per creare in Borgosesia un polo commerciale per la Valsesia. Le segnalo inoltre che la prerogativa della nostra attività amministrativa in tema di commercio è il costante dialogo con le associazioni di categoria, al fine di condividere le misure più corrette per il mantenimento di tale sviluppo. Sicuro di aver chiarito a lei i madornali errori di interpretazione sono a sua completa disposizione per erudirla sulle tematiche del commercio e del loro piano».

Costantino Bertona

Articolo precedente
Articolo precedente