Notizia Oggi Borgosesia > Sport > Borgo calcio, Didu suona la carica: serve una grande partita
Sport Borgosesia e dintorni -

Borgo calcio, Didu suona la carica: serve una grande partita

Domani i granata affronteranno in casa il Casale

borgo calcio

Borgo calcio si appresta ad affrontare il Casale nella partita di domani: «Dobbiamo ai nostri tifosi una grande partita».

Borgo calcio prepara una grande partita

Vigilia di un incontro importante per i granata: domani affronteranno il Casale. Dopo aver interrotto la striscia di 4 sconfitte consecutive con il pareggio di Carate, il Borgosesia deva sfatare un altro tabù: quello delle partite casalinghe. Nelle quattro disputate finora al Comunale di via Marconi tra campionato e Coppa, i granata hanno infatti raccolto soltanto un punticino contro l’Arconatese. E proprio il Casale, avversario di domenica della squadra del presidente Pizzi, ha già violato il campo valsesiano nel primo turno della Coppa Italia, imponendosi per 1-0.

Una grande partita

«Abbiamo il dovere di fare una grande partita – dichiara il mister del Borgo Marco Didu – e di regalare la prima gioia ai nostri tifosi». Per riuscirci il tecnico torinese avrà qualche freccia in più nel suo arco, visto che rientra dalla squalifica il giovane Picone Chiodo e che Panatti è recuperato del tutto dopo l’infortunio. I due potrebbero essere in campo dal primo minuto domenica, ma il difensore è in ballottaggio con Dalmasso, tesserato dalla società sabato e subito in campo a Carate: «La società mi ha accontentato – riprende Didu – conosciamo il valore di Dalmasso e l’ottima stagione che aveva disputato con noi ne è la riprova. Ci darà una grossa mano, ne sono certo, ma arriva da mesi di inattività e la sua condizione fisica non è delle migliori, quindi andrà gestito nelle prossime partite». Di certo non sarà tra i ventidue in distinta domenica l’altro centrale Rudi, che dovrà star fermo ancora per un paio di settimane. Con il recupero di Panati, probabile che Didu possa scegliere il 4-2-3-1, mettendo il biondo trequartista alle spalle della punta. «Panatti è il giocatore che ci potrebbe dare un po’ di imprevedibilità in più perché abbina qualità nell’ultimo passaggio e ottimo tiro in porta. Domenica a Carate ha giocato una buona mezz’ora, vedremo se buttarlo nella mischia subito».

Un avversario temibile

Di certo il Casale è un avversario da prendere con le molle: «L’abbiamo già affrontato – conclude Didu – e sappiamo che è una squadra arcigna e molto fisica. Non sarà facile per noi. Hanno una rosa ampia e giocano con lo stesso modulo potendo contare su una grande scelta di giocatori in difesa. Davanti hanno Cappai che è temibile e da qualche settimana hanno aggiunto l’ex gozzanese Testardi».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente