Notizia Oggi Borgosesia > Sport > Gessi conferma Bolignano dopo stagione da urlo
Sport Borgosesia e dintorni -

Gessi conferma Bolignano dopo stagione da urlo

Rinnovo contrattuale per l’allenatore che ha guidato le “aquile” valsesiane alla storica gara 5 di semifinale contro Firenze

Gessi conferma Bolignano dopo la stagione da urlo.

Gessi conferma il coatch calabrese

«Dopo la telefonata ricevuta dai dirigenti – racconta il coach calabrese Domenico Bolignano – ammetto di essere andato su Wikipedia a vedere dove si trovasse Borgosesia… Pensare di continuare la mia professione a 1400 chilometri da casa rappresentava un’incognita per me, ma dopo aver salvato Reggio Calabria e la delusione per non essere stato confermato avevo una gran voglia di riscatto. La società valsesiana mi ha trasmesso subito grande entusiasmo e devo dire che la mia scelta si è rivelata vincente, perché qui ho trovato dirigenti con tanta voglia di fare, ma soprattutto persone fantastiche. E poi ho avuto tanto affetto dalla gente, cosa che non mi aspettavo. E’ una bella sensazione camminare per strada ed essere riconosciuto come l’allenatore della squadra di basket».

Risultato storico

Nel quarto campionato consecutivo di serie B la Gessi per la quarta volta è arrivata ai play-off, sfiorando addirittura la finale. Ma all’inizio non era così scontato: «La squadra era stata costruita – riprende Bolignano – per raggiungere una tranquilla salvezza e con un budget certamente non elevato per la categoria. Per la base da cui siamo partiti, penso che siamo riusciti a fare un risultato storico. La società ha avuto il coraggio di investire su un progetto tecnico, in grado di valorizzare al massimo il materiale a disposizione e ci ha sempre trasmesso tranquillità, facendoci lavorare nel migliore dei modi. Strada facendo si è anche creato un grande entusiasmo, che dovrà essere la linfa per far crescere ulteriormente il basket in questa città. I Dunkers hanno coinvolto tanti ragazzi e vedere 100 tifosi valsesiani a Firenze è stato incredibile. Mi auguro che questo entusiasmo serva per coinvolgere nel progetto qualche azienda del territorio. In fondo grazie ai nostri risultati abbiamo portato il nome di Borgosesia e della Valsesia fino a Firenze».

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente