Notizia Oggi Borgosesia > Sport > Giorgio Dellassette per 250 volte in campo con la Dufour
Sport Varallo e Alta Valsesia -

Giorgio Dellassette per 250 volte in campo con la Dufour

Il giocatore è stato premiato dalla società

giorgio dellassette, calcio, sport, dufour

Giorgio Dellassette premiato dalla società.

Giorgio Dellassette festeggia il record

Per duecentocinquanta volte ha vestito la maglia Dufour. Giorgio Dellassette è stato premiato dalla società prima della partita di campionato con il Città di Verbania. Per lui è il decimo campionato a Varallo. C’è stato dal 2003/2004 al 2008/2009 e poi dal 2014/2015 a oggi.

I migliori ricordi

Quali sono stati gli anni più belli? Beh, ovviamente quelli delle promozioni. Ricordo la vittoria del campionato di Prima categoria nel 2005/2006 con Roberto Manzo allenatore. Poi la vittoria del campionato di Promozione nel 2008/2009 con Lucio Brando e la vittoria del campionato di Prima categoria con Francesco Alberti. A Varallo ho sempre trovato l’ambiente giusto per poter lavorare. 

E l’allenatore che ti ha lasciato di più?Mi sono trovato bene con tutti. Ovviamente però ho un rapporto particolare con Manzo, Brando e Alberti proprio per le vittorie conquistate. 

In difesa

Ruolo difensore, ma i gol non sono mancati. In totale con la maglia della Dufour ho segnato circa quindici gol. Quando avevo qualche anno in meno e giocavo sulla fascia spingevo di più e qualche inserimento lo facevo. Anche oggi però quando posso sui calci piazzati mi spingo avanti. 

Non sono mancati neppure gli infortuni nella carriera. E’ vero. Ho dovuto fermarmi almeno un paio di volte per un periodo non breve. L’ultima volta quando mi sono rotto il naso. Senza questi infortuni qualche presenza in più in dieci stagioni l’avrei fatta. 

Il futuro

Quest’anno saranno 37 anni. Prosegui o ti fermi? E’ da qualche anno che dico che smetto. Ma ormai credo che questo sarà la mia ultima stagione. Ho un lavoro e una famiglia. Fisicamente sto bene, ma gli impegni sono tanti: da una parte non vuoi tirarti indietro durante gli allenamenti e per la partita, dall’altra c’è la famiglia che merita attenzione e tempo. 

Pensi di rimanere nel calcio? Sinceramente nelle vesti di allenatore non mi sono mai visto. C’è mio figlio a cui magari interesserà giocare, ma al momento penso a portare a termine la stagione. 

Annata complicata, ma la Dufour sta migliorando Volevamo fare un campionato tranquillo, invece ci siamo trovati a lottare nella parte bassa. Stiamo facendo bene dal girone di ritorno. E sono convinto che dopo le prestazioni arriveranno anche i risultati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente