Notizia Oggi Borgosesia > Sport > Grande ciclismo torna in Valsesia: domenica il “Valle Cellio”
Sport Borgosesia e dintorni -

Grande ciclismo torna in Valsesia: domenica il “Valle Cellio”

Si tratta della corsa più antica della provincia di Vercelli, che in passato ha aperto la strada a diversi campioni.

grande ciclismo

Grande ciclismo in arrivo in Valsesia: il “Valle Cellio” è una delle corse storiche.

Grande ciclismo in Valsesia

Si corre in Valsesia una delle corse che in passato ha aperto la strada a diversi campioni. La salita che porta allo striscione d’arrivo è da sempre una delle più temute a livello giovanile. Per questo chi vince il Gran Premio Valle Cellio, di solito, è destinato a fare carriera nel ciclismo. Tutto pronto a Cellio con Breia per la 63ª edizione della corsa ciclistica riservata alla categoria Allievi, che si disputerà domani. I corridori dovranno affrontare un circuito di 64,2 chilometri. Il gruppo si muoverà alle 14.15 da piazza Durio a Cellio con Breia e dopo un trasferimento di 5 chilometri fino a Plello, alle 14.30 a Plello è prevista la partenza ufficiale della corsa, che poi si snoderà tra Borgosesia e Quarona per tornare in piazza Durio, dove ci sarà l’arrivo, previsto poco dopo le 16. Il ritrovo è in programma invece alle 12.15 nella sede della Soms, dove si svolgerà anche la riunione dei direttori sportivi.

La storia

Il Gran Premio Valle Cellio, unica gara valsesiana su strada nel calendario della Federazione ciclistica italiana, è anche la corsa più antica della provincia di Vercelli. In passato, proprio per la sua durezza, è stata vinta da ciclisti che poi sono diventati campioni, come Stefano Garzelli, primo a Cellio nel 1989 all’età di 16 anni e maglia rosa al Giro d’Italia nel 2000. L’ultimo a entrare nell’albo d’oro della corsa, invece, è stato il toscano Gabriele Venuti, primo sul traguardo nell’edizione speciale nel 2018.

I memorial

La corsa di quest’anno sarà valida anche come prova unica del campionato provinciale Allievi e ricorderà Gianfranco Palladino, a cui è intitolato il trofeo che verrà consegnato alla squadra del primo classificato, Carlo Medana, a cui è intitolata invece la medaglia d’oro che sarà messa al collo del direttore sportivo del vincitore, e Luciano Velatta, a cui è dedicato il premio speciale ai primi tre che transiteranno al traguardo volante di Plello. Il trofeo Costantini & Callegaro, infine, sarà consegnato alla società dei primi 5 classificati, mentre i primi tre riceveranno una coppa e premi in natura. Il Gran Premio, organizzato come sempre dal gruppo sportivo Valle Cellio di Bruno Perolio, oltre al sostegno di alcuni sponsor può vantare anche quello della città di Borgosesia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente