Notizia Oggi Borgosesia > Sport > Quaronese calcio: stagione da applausi anche senza promozione
Sport Borgosesia e dintorni -

Quaronese calcio: stagione da applausi anche senza promozione

La squadra ha dovuto arrendersi all'Oleggio Castello, ma intanto ha riempito gli spalti.

quaronese calcio

Quaronese calcio: sfuma la promozione ma la squadra riempie gli spalti.

Quaronese calcio, stagione da ricordare

Sfuma l’0biettivo promozione per la Quaronese. La sconfitta contro Oleggio Castello proprio all’ultima sfida di domenica ha portato solo amarezza in casa gialloblù. Ma per la Quaronese è stata una stagione difficile da dimenticare. E la società nel frattempo valuta se presentare domanda di ripescaggio in Prima categoria, le riserve però saranno sciolte soltanto tra qualche settimana visto che c’è ancora tempo prima di uscire allo scoperto.
Di certo la Quaronese la scorsa estate era partita da mister Raffaele Fabani, tecnico navigato, andando a rivoluzionare anche l’intera rosa. Il tecnico ha costruito passo dopo passo la squadra.

Quali erano gli obiettivi di inizio stagione?
All’inizio non avevamo grosse aspettative, la squadra era stata rivoluzionata. Una decina di giocatori si erano fermati, abbiamo preso giocatori dalla Terza categoria dallo Sport Club Varallo, sono arrivati altri giocatori che avevano giocato con me come Ferreira Gomos, ma anche i vari Saccagno e Ait el Alia. E’ stato trovato il giusto mix.

Cosa ha funzionato?
I ragazzi hanno fatto subito gruppo e hanno giocato per il piacere di stare insieme e divertirsi. E’ stato creato un giusto mix con chi è arrivato e chi è rimasto. Alla fine abbiamo messo insieme 54 punti andando al di là delle più rosse aspettative, rimanendo in testa alla classifica per buona parte della stagione.

Il sogno della Prima categoria l’avete però solo sfiorato.
E’ vero. Le ultime sfide non sono andate come pensavamo. Abbiamo faticato a Baveno contro il Virtus Villa, poi abbiamo vinto il primo turno play-off e domenica abbiamo pagato due ingenuità contro Oleggio Castello. Era una partita che avrebbe anche potuto terminare in parità.

Avete avuto il merito di riempire anche la tribuna del Bertini.
Vedere tanta gente nelle partite in casa fa sempre piacere. E sicuramente tutto questo affetto è stato da stimolo per i nostri ragazzi.

Pensate di fare domanda di ripescaggio?
Adesso la società sta pensando di chiedere il ripescaggio che potrebbe essere accolto in quanto abbiamo un punteggio alto visto che abbiamo raggiunto il secondo turno, la società inoltre è del 1951 e dispone il settore giovanile. Sono comunque valutazioni che la società sta facendo. Abbiamo ancora venti giorni di tempo per decidere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente