Notizia Oggi Borgosesia > Sport > Zaira Ferrarato nonna e campionessa di bocce
Sport Borgosesia e dintorni -

Zaira Ferrarato nonna e campionessa di bocce

La borgosesiana è arrivata terza pochi giorni fa ad Albenga nel campionato nazionale femminile di categoria B nell'Individuale.

Zaira Ferrarato nonna e campionessa di bocce. La borgosesiana, tesserata per la Santa Maria di Grugliasco, è arrivata terza pochi giorni fa ad Albenga nel campionato nazionale femminile di categoria B nell’Individuale.

Zaira Ferrarato nonna e campionessa di bocce

Non si tratta del primo risultato prestigioso, visto che nella bacheca della giocatrice valsesiana ci sono anche due titoli tricolori a coppie e due argenti, uno a coppie e uno nell’Individuale. In terra ligure, la corsa di Ferrarato, che nei quarti si era imposta per 10-9 contro Daniela Gattel, si è fermata in semifinale contro Luciana Anastasia (Richiardi) che si è laureata campionessa italiana, battendo poi nella finalissima Sofia Colliard. «Poteva anche andare meglio – racconta Ferrarato – , in semifinale eravamo 9-9, poi la mia avversaria ha messo la sua boccia proprio davanti al pallino e per me non c’è stato niente da fare. In coppia con Anastasia in passato avevo vinto un titolo tricolore e forse il fatto di ritrovarmela di fronte come avversaria mi ha un po’ condizionata».

LEGGI ANCHE Stavello tornano i campi di bocce

Una serie di traguardi

Ferrarato, che ha giocato anche in serie A insieme alle migliori specialiste italiane, non si dedica certo a tempo pieno allo sport delle bocce, come fanno alcune sue avversarie: «Capita che giochi anche solo una volta a settimana – riprende – . La mia occupazione principale adesso è quella di guardare il mio nipotino. Le bocce, però, sono nel mio Dna. Mi sono avvicinata a questo sport grazie a mio fratello Lino che è stato a sua volta giocatore di ottimo livello. Io però a quei tempi ero sposata e con una figlia piccola. Quando è cresciuta ho iniziato anch’io a giocare e il mio primo exploit è stata la medaglia d’argento ottenuta nel 2003». Poi la bacheca si è arricchita di altre medaglie e trofei. Ma di spazio ce n’è ancora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente