Seguici su

Attualità

Alpini Morondo ripuliscono la storica mulattiera

Pubblicato

il

Alpini Morondo al lavoro: ripulito il sentiero che unisce la frazione a Varallo.

Alpini Morondo al lavoro

Appena le restrizioni l’hanno reso possibile, le penne nere di Morondo si sono rimesse al lavoro. Sabato 15 gli alpini hanno ripulito il sentiero che collega la frazione a Varallo, mentre domenica si sono riuniti per il pranzo conviviale annuale al ristorante Roccabar di Roccapietra.
Con la collaborazione della Protezione civile Ana Valsesiana, il gruppo di Morondo ha lavorato sul sentiero 631, la cui mulattiera era stata fortemente danneggiata dall’alluvione dello scorso ottobre. «L’intervento era stato richiesto tempestivamente ma, a causa delle restrizioni relative alla pandemia, ha dovuto essere rimandato in più occasioni – fa sapere il sodalizio -. Sabato finalmente si è potuto procedere al taglio delle piante pericolanti sul percorso e alla pulizia da foglie e rami. Non appena sarà nuovamente possibile, inoltre, si interverrà per riparare la parte del sentiero che ha ceduto. Ringraziamo tutti i volontari e la Protezione Civile, che ha dato un aiuto indispensabile per la buona riuscita dell’intervento».

Alpini Morondo ripuliscono la storica mulattiera

LEGGI ANCHE: Alpini Morondo sistemano la storica fontana del paese

Il pranzo

Domenica, invece, è stata la volta di un momento conviviale all’aperto, con il pranzo sociale annuale nel dehors del ristorante Roccabar di Roccapietra. «Abbiamo approfittato della numerosa partecipazione per fare il punto riguardo a tutto quello che è stato fatto nel corso del 2020, ricordando le feste e le manifestazioni organizzate o alle quali abbiamo partecipato, ma anche informando i soci riguardo alle spese sostenute e ai ricavi, le donazioni effettuate e i vari acquisti- racconta il capogruppo Gianmario Ricotti-. Ringraziamo, inoltre, il vicesindaco di Varallo Pietro Bondetti e il consigliere sezionale Vittore Perrucci per la costante presenza ai nostri eventi».

I numeri

Per il 2021 il gruppo di Morondo conta 43 soci tra alpini, aggregati, simpatizzanti e patronesse. «Considerando che siamo una piccola frazione, siamo sicuramente orgogliosi di questo dato», aggiunge Ricotti. Per quanto riguarda le prossime iniziative delle penne nere, tutto resta ancora da decidere alla luce dell’evoluzione della situazione sanitaria, ma una cosa è certa: «Dopo la buona riuscita della giornata di sabato abbiamo deciso di mettere annualmente in calendario una data dedicata alla pulizia della nostra bella mulattiera – annuncia il gruppo Ana -. Per quanto riguarda gli eventi per l’estate, invece, siamo ancora in attesa di capire cosa sarà possibile fare».

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *