Notizia Oggi Borgosesia > Cultura e turismo > Alpini, nel fine settimana la Valsesiana festeggia i 95 anni
Cultura e turismo Varallo e Alta Valsesia -

Alpini, nel fine settimana la Valsesiana festeggia i 95 anni

Tutto ebbe inizio il 24 settembre 1922

Sono 95 anni di storia per la sezione Valsesiana dell’Associazione nazionale alpini. Un anniversario che sarà celebrato con tre giorni di celebrazioni nel fine settimana, da venerdì a domenica. Quasi un secolo di attività dunque per la sezione Ana che rappresenta il territorio: tutto ebbe inizio il 24 settembre 1922. Da Ivrea giunse a Varallo, accompagnato dalla scorta d’onore, il Labaro del Monrosa offerto dalle Dame varallesi. Al teatro Civico, alla presenza del colonnello Pattoni in rappresentanza della sede centrale Ana di Milano, avvenne la cerimonia di nomina del consiglio direttivo. Primo presidente l’alpino Eugenio Rappa, diciassette i soci fondatori. Nel 1925 i gruppi erano sette; nel 1926 salirono a nove con 326 iscritti. Quasi 500 negli anni Ventisette/Ventotto; 600 nel 1929. Nel 1932 il presidente Giuseppe Giannini invalido della Grande guerra conta la forza: 900 Penne. Nel 1934 i gruppi sono diciotto con 1037 iscritti. Quegli sparuti gruppi del ’25, sono saliti nel 2000 a 47 e la sezione Valsesiana può contare su una forza di 2250 alpini, 536 patronesse e 159 amici. Numeri che oggi testimoniano la grandezza della sezione. Una sezione che nel fine settimana si presenterà ancora una volta unita ed entusiasta nel celebrare la ricorrenza.

Si inizierà venerdì alle 18.30 quando si procederà con l’alza bandiera nella sede sezionale in località Roccapietra. A seguire verrà aperta la mostra fotografica sulla storia della “Valsesiana”. Alle 20 si proseguirà con il primo momento conviviale: un buffet alpino sempre nella sede della sezione con serata danzante. Sabato il secondo appuntamento conviviale: cena alpina sempre in sede. Infine domenica alle 9 ricevimento delle autorità al teatro Civico di Varallo, alle 10 inizio della sfilata per le vie cittadine, alle 11 messa e alle 12.30 aperitivo nella sede sezionale, seguito alle 13 dal rancio alpino. Alle 17.30 ammaina bandiera. Per le cene e il pranzo è richiesta la prenotazione al numero 0163.51788, il mercoledì e il venerdì dalle 21 alle 22.30. «Grazie a tutti i presidenti che mi hanno preceduto – sono le parole dell’attuale presidente sezionale Gianni Mora, che invita a festeggiare questo anniversario tutti assieme -, il loro lavoro ha permesso a tutti noi di essere orgogliosi della nostra sezione e grazie a tutti voi alpini perché voi siete la vera forza, la vera spina dorsale della Valsesiana».

Un anniversario che viene ricordato con parole di elogio anche dal sindaco Eraldo Botta, che non manca di sottolineare che il 2017 è anche l’anno del 150º di fondazione della sezione Cai di Varallo: «Questi due momenti – afferma il primo cittadino – hanno molti aspetti in comune poiché coinvolgono chi si adopera per trasmettere l’amore per la montagna e il rispetto dell’ambiente che ci ospita. Non posso che essere grato, in veste di sindaco di Varallo, città Medaglia d’oro al Valor Militare, di avere una così prestigiosa sezione in ambito cittadino e auguro a tutte le penne nere valsesiane di proseguire con lo stesso entusiasmo in questa missione».

Articolo precedente
Articolo precedente