Notizia Oggi Borgosesia > Sport > Ciclismo, buoni piazzamenti per i valsesiani
Sport Borgosesia e dintorni -

Ciclismo, buoni piazzamenti per i valsesiani

Team Valli del Rosa, Velo Valsesia Varallo e Velo Club Valsesia hanno sudato lungo le nostre strade

Tanti gli impegni ciclistici dello scorso fine settimana. Partiamo doverosamente dal settore agonistico, che ha portato al Team Valli del Rosa di Borgosesia risultati di tutta eccellenza. Iniziamo da Mottalciata dove, nel tardo pomeriggio di venerdì 15, si è corso il 7° Trofeo Comune di Mottalciata, gara organizzata come sempre dall’ASD Pedale Cossatese. Manifestazione che, di consuetudine, raccoglie oltre 150 partenti nelle varie categorie. Questa edizione, per vari motivi (troppe gare?), ha visto alla partenza un numero di partecipanti limitato rispetto alle precedenti, quantificabile nel centinaio di unità. Nella seconda partenza, forte di una cinquantina di unità e comprendente Junior, Senior e Veterani, ha preso il via tra gli altri Dino Montella che, nella categoria Veterani 2, ha tagliato il traguardo al 4° posto. Gara molto tattica con vari tentativi, risoltasi però con una volata generale. Nei Gentleman 2 5° Mario Brusa (Velo Club Valsesia); nei Super A 5° Roberto Fila (Velo Valsesia Varallo); nei Veterani 2 13° Michelangelo Totaro (Velo Club Valsesia); nei Veterani 1 4° Daniele Giubelli (Velo Club Valsesia). Le tre squadre valsesiane si classificano rispettivamente 9ª (VCV), 23ª (TVR) e 25ª (VVV).

Sabato pomeriggio il ciclismo ACSI prevedeva una gara a Casalino per la disputa del Gran Premio Città di Casalino riservata ai serie 2. Al via 140 agonisti delle varie categorie. Nei Gentlemen 1 presente alla prova Samuele Balsarini del Team Valli del Rosa. In una gara dominata dal caldo fuga decisiva nel corso della penultima tornata dove riuscivano a prendere il largo 4 corridori. Nell’ultimo giro il duo Balsarini-Castelli riusciva, con un perentorio allungo, a recuperare gran parte dello svantaggio senza colmarlo completamente. Sotto lo striscione del traguardo Samuele riusciva ad anticipare il compagno di fuga e a piazzarsi al 3° posto.

Passando alla domenica due le gare in programma: Zubiena e Armeno. A Zubiena 3° Memorial Fugazza sulla distanza di 70 Km. Alla partenza dei Veterani 2 e Gentlemen 1 ottimo risultato per il solito Dino Montella (14° assoluto e 10° di categoria) in una gara con arrivo in salita non propriamente confacente alle sue caratteristiche di velocista. Inoltre 17° posto per il compagno di squadra Mauro Paracchini. Sempre domenica ad Armeno 7ª prova del Controgiro con arrivo al Mottarone. La gara era valida anche come prova unica del Campionato Italiano della Montagna CSAIN. Gara per scalatori, circa 140 gli iscritti con Marco Barilari del Team tra i partenti. Ottimo il suo risultato finale: 3° assoluto negli Junior 2ª serie alle spalle di Luca Savoni (Ossola Cycling) e David Bernasconi (Raglia Team). Altri risultati dei “nostri”: Paolo Ramella del Velo Valsesia Varallo 3° nei JSV e 2° dei Veterani 1ª serie, coi compagni di squadra Riccardo Ongaro 8° (nonché 3° nei Senior 1ª serie) e Andrea Rizzi 11° (3° nei Senior 2ª serie). Simone Piana, anch’egli del VVV, è 8° nei Senior 1ª serie. Paolo d’Orazio (TVR) è 9° nei Vet. 2ª s., mentre Cristiano Borgo si piazza 18°. Renato Fendoni (VVV) è 3° assoluto nei GSD e 3° dei Gentleman 1ª s.

Passando al cicloturismo domenica ad Albese con Cassano in provincia di Como è andata in onda la 18ª edizione della “Fabio Casartelli” granfondo sulla distanza di 114 km organizzata dalla fondazione che porta il nome del campione tragicamente scomparso nel 1995 durante una tappa del Tour de France. Ghisallo e Muro di Sormano le salite inserite nel percorso con quest’ultima a proporre pendenze di oltre il 25% per una lunghezza di 1600 m. Tredici i partecipanti del Team Valli del Rosa che hanno permesso alla società di posizionarsi all’11° posto della classifica finale, determinato dalla sommatoria dei chilometri percorsi da ciascun tesserato del Team. La granfondo prevedeva una serie di rilevamenti nei tratti in salita e i tempi ottenuti dai corridori borgosesiani sono di tutta eccellenza. 

Articolo precedente
Articolo precedente