Seguici su

Attualità

Alberi da tagliare lungo le strade: ultimo avviso a Valduggia

Pubblicato

il

A Valduggia il Comune fissa il nuovo termine per i lavori di taglio di piante e rami a lato delle strade: i proprietari hanno tempo sino al 10 ottobre

È trascorso quasi un anno dall’ordinanza che imponeva di ripulire i terreni confinanti con strade comunali. Pochi hanno eseguito i lavori: «E’ inaccettabile, sono interventi indispensabili per sicurezza e prevenzione»

Alberi da tagliare lungo le strade a Valduggia

Trascorso quasi un anno dall’entrata in vigore dell’ordinanza, a Valduggia sono ancora in molti a non aver eseguito i lavori di taglio di alberi e rami lungo le strade comunali. E, trattandosi di interventi necessari alla sicurezza pubblica, il Comune di Valduggia è pronto a multare, senza più attese, chi non osserverà l’obbligo. I proprietari dei terreni hanno tempo ancora sino a martedì 10 ottobre, dopo questa data potranno ricevere una multa di 500 euro.

Ordinanza comunale

A novembre dello scorso anno il sindaco aveva firmato un’ordinanza con la quale veniva imposto ai proprietari di terreni confinanti con le strade comunali di abbattere eventuali alberi pericolanti, tagliare rami che ricadono sulla strada o interferiscono sui cavi delle linee elettriche o telefoniche, pulire le cunette dalle foglie: «È inaccettabile che in un anno i proprietari non abbiamo trovato il tempo per eseguire i lavori – rimarca il sindaco Luca Chiara –. Sono interventi indispensabili per prevenire danni a strade e abitazioni, soprattutto nel caso di forti piogge. Sono azioni necessarie per evitare situazioni di pericolo».

In pochi hanno seguito le regole

Sinora ad adempiere correttamente ai lavori prescritti sono stati pochi proprietari: «Purtroppo abbiamo riscontrato che solo un numero esiguo ha eseguito i lavori richiesti – prosegue il primo cittadino –. L’esito delle nostre verifiche non è stato quello che speravamo di trovare. Abbiamo così deciso di prorogare l’ordinanza, ma, differenza dello scorso anno, questa volta non concederemo più molto tempo. E tra due settimane saremo costretti a sanzionare chi non si troverà in regola con una multa di 500 euro. Dover multare chi non eseguirà i lavori è giusto anche nei confronti di coloro che invece hanno rispettato l’ordinanza e tagliato le loro piante senza far attendere ripetute ordinanze. Il tempo lo abbiamo concesso, abbiamo spiegato l’importanza degli interventi di prevenzione e richiesto la collaborazione dei proprietari di terreni: siamo ancora fiduciosi e crediamo che in queste settimane saranno completati i lavori richiesti».

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *