Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Caprile comunità di recupero regala 350 mascherine ai cittadini
Attualità Sessera, Trivero, Mosso -

Caprile comunità di recupero regala 350 mascherine ai cittadini

Il parroco: «Vi ringrazio a nome di quanti indosseranno le preziose mascherine che avete offerto».

caprile comunità

Caprile comunità di recupero dona centinaia di mascherine ai cittadini: «Segno tangibile di un’amichevole convivenza ultratrentennale».

Caprile comunità di recupero dona mascherine

Un bel regalo alla cittadinanza dalla comunità Aise: 350 mascherine per il paese di Caprile che li ospita ormai da trent’anni. Nei giorni scorsi è avvenuta la consegna: una rappresentanza degli utenti della comunità terapeutica, accompagnati da due educatori, ha incontrato il parroco don Alberto Albertazzi (che è anche parroco di Caprile) per la consegna di oltre 350 mascherine contenute in apposite buste, confezionate dai ragazzi della comunità terapeutica affinché vengano consegnati a ogni abitante del comune di Caprile e dintorni che si presenterà in chiesa o in parrocchia.

LEGGI ANCHE: Romagnano privato regala duemila mascherine al paese

Un segno di amicizia

Il parroco, dopo aver preso in consegna le mascherine confezionate dagli utenti della comunità, ha ringraziato per il gesto: «Grazie per la cortese e gradita visita, e soprattutto vi ringrazio a nome di quanti indosseranno le preziose mascherine che avete offerto».
«Questo gesto – commenta il presidente dell’Aise, Dominik Muller – vuole essere un segno tangibile dell’amichevole convivenza che si protrae da oltre trenta anni tra gli abitanti di Caprile e gli ospiti della comunità terapeutica. E’ su questo binario della civile convivenza con i residenti di questa borgata che l’Aise intende proseguire anche per il futuro la sua delicata attività sociale e terapeutica a favore delle persone più deboli e bisognose».

La storia della Onlus

L’Aise è una Onlus che opera dagli anni ’90 a Caprile, nella frazione Persica, dove si è trasferita proveniente da Pontida, in provincia di Bergamo. Attualmente la comunità ospita 22 utenti sottoposti a cure terapeutiche seguite da operatori specializzati (psicologi, educatori e assistenti sociali). Aise ha altre due comunità, “Jonathan ’90” e “la casa di Anna”, a Buscate in provincia di Milano, dove sono ospitati minori con varie problematiche, seguiti e curati da personale specialistico. ln totale, l’Aise collabora con una quarantina di persone tra impiegati, consulenti e volontari e assiste ogni anno oltre 200 famiglie in Lombardia, Piemonte e varie altre parte d’ltalia.

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente