Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Gattinara area Nordind al buio e invasa dalla vegetazione | Le foto
Attualità Gattinara e Vercellese -

Gattinara area Nordind al buio e invasa dalla vegetazione | Le foto

Al momento l’amministrazione comunale ha le mani legate in quanto non si tratta di una strada pubblica

Gattinara area Nordind il Comune di Gattinara ha chiesto tempo fa al curatore fallimentare di entrare in possesso delle infrastrutture: tratti di strade, impianti di illuminazione e fognature

Gattinara area Nordind è tutta un’incognita

Rimane ancora l’incognita dei tempi per sbloccare la situazione dell’area Nordind di Gattinara. Dopo il fallimento della società pubblica, con il conseguente congelamento tutte quelle infrastrutture di cui si sarebbe dovuta occupare la Nordind, ancora in attesa di collaudo, ma che, proprio per via del fallimento, sono rimaste bloccate, il Comune di Gattinara ha chiesto tempo fa al curatore fallimentare di entrare in possesso delle infrastrutture della Nordind. Da parte sua il curatore fallimentare ha sbrigato tutte le pratiche necessarie per ufficializzare il passaggio di competenze. Ora la parola spetta al giudice. «Tutto quello che c’era da fare è stato fatto – dice il sindaco di Gattinara, Daniele Baglione -; ora è il giudice che deve fare l’ultimo atto. Purtroppo non abbiamo alcuna certezza sui tempi, che a questo punto sono quelli della giustizia italiana. Spero solo che siano il più breve possibile».

Il Comune vuole intervenire

Il Comune di Gattinara vuole infatti intervenire al più presto per completare con il collaudo finale tratti di strade, impianti di illuminazione e fognature. Solo il passaggio di proprietà (a titolo gratuito) dalla fallita Nordind alla Città di Gattinara permetterà all’amministrazione comunale di mettere mano alle infrastrutture e investire la somma necessaria (poche migliaia di euro) per eliminare la situazione di degrado che da tempo caratterizza l’area Nordind, dove ci sono però una dozzina di attività artigianali, medio piccole che comunque lavorano e hanno gli stessi diritti di chi invece si trova in altri punti della città.

L’area intanto si degrada

Oltre alle questioni tecniche, c’è anche una seria e grave questione di degrado: da mesi tutta l’area Nordind è al buio, soffocata dalle erbacce e con le strade in pessime condizioni. L’unico modo per poter riattivare l’illuminazione pubblica e riparare le strade, dove mancano i tombini è che il Comune ne diventi proprietario. Al momento, infatti, l’amministrazione comunale non può neanche transitare con lo spazzaneve, in quanto non si tratta di una strada pubblica.

Bollette insolute

Il fallimento della Nordind, con la conseguenza mancanza di fondi, ha portato a non svolgere più l’ordinaria manutenzione, che ha causato uno stato di degrado, e addirittura a non pagare più neanche le bollette della luce, lasciando le strade completamente al buio. In una zona dove passano di continuo camion, mezzi da lavoro, persone in bicicletta che vanno a lavorare, persone che vanno a correre o portare a spasso il cane. Ora bisognerà attendere i tempi del tribunale. Non dovrebbero esserci particolari opposizioni, ma occorre che la pratica venga analizzata dal giudice e che venga seguita tutta la procedura necessaria a “rilasciare” le infrastrutture di una società in liquidazione a un ente pubblico.

fai scorrere le foto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente