Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > La ”Zattera” allarga il suo progetto di solidarietà: aderiscono altre 10 famiglie
Attualità Borgosesia e dintorni -

La ”Zattera” allarga il suo progetto di solidarietà: aderiscono altre 10 famiglie

Ora complessivamente sono 33: tutte si tassano con una quota fissa mensile di 20 o 10 euro

A due settimane dal lancio della campagna di adesioni al progetto Euro20, sono già una decina le famiglie valsesserine che hanno dato la loro disponibilità all’associazione “La Zattera” per contribuire alla creazione del fondo sociale a favore dei bisognosi. «Siamo molto soddisfatte – commenta la presidente Matilde Bruno – non solo per queste prime adesioni ma anche perché altre famiglie ci hanno contattate, hanno chiesto informazioni e credo che presto si uniranno a noi per rendere concreto questo sogno di solidarietà sociale». Questo infatti l’obbiettivo del progetto: dare un sostegno economico alle persone in difficoltà non solo residenti nel Comune di Pray (dove il progetto viene sperimentato con successo dal marzo 2015), ma anche in tutti gli altri Comuni della valle. Le famiglie, che ora sono complessivamente 33, si tassano con una quota fissa mensile (in genere di 20 euro, ma anche solo 10) e l’associazione coordina il loro utilizzo incontrando settimanalmente l’assistente sociale dell’Unione montana e decidendo con lei che tipo di priorità dare agli interventi.

«I bisogni sono tanti, sia per le famiglie italiane che extracomunitarie, e noi cerchiamo di agire sempre con il buon senso: bollette luce e gas sono prioritarie, così come le spese per la salute o per i bambini. Non diamo mai denaro contante alle persone, ma interveniamo a pagare conti o fatture a loro nome». Nessun soldo del fondo viene invece utilizzato a favore dei richiedenti asilo ospitati in valle: «Quando abbiamo aiutato i migranti lo abbiamo fatto utilizzando i soldi che un’associazione della valle e tre privati ci hanno dato per aiutare quei giovani in quel periodo difficile in cui non stavano ricevendo il pocket money, e per spese mirate come ricariche telefoniche e medicinali. I soldi di Euro20 servono solo per le famiglie residenti e seguite dai sevizi sociali». Per informazioni o adesioni si può scrivere a info.lazattera@gmail.com o contattare i numeri 339.289.9937 o 349.689.9092.

Articolo precedente
Articolo precedente