Notizia Oggi Borgosesia > Senza categoria > Cavallirio potenzia le telecamere: arrivati otto apparecchi di ultima generazione
Senza categoria Novarese -

Cavallirio potenzia le telecamere: arrivati otto apparecchi di ultima generazione

cellio con breia

Registrano in continuazione permettendo verifiche immediate

Otto telecamere per sorvegliare Cavallirio.  Sono state installate e attivate nei giorni scorsi.  «Si tratta di telecamere di ultima generazione, molto performanti – spiega il sindaco Vito D’Aguanno – le otto telecamere sono collegate tramite segnale radio e registrano in continuazione. Nelle ore serali le immagini sono in buona definizione e consentono una verifica immediata di quanto accade».

I dispositivi posizionati in paese sorvegliano zone delicate come le scuole, il parco giochi, la banca, il cimitero e l’area del “Rondò”, nonché i tre ingressi del paese. Altre due telecamere, con rilevazione di movimento, sono in funzione in frazione Stoccada. Scopo dell’installazione, spiega il sindaco, non è certo quello di “fare cassa” infliggendo multe, né tanto meno di “spiare” i cittadini, ma al tempo stesso l’amministrazione intende fare sì che vengano rispettate le regole.

«Abbiamo già individuato alcuni comportamenti che non rispettano il buon senso civico, oltre ad alcune persone che transitano ad alta velocità sulle strade provinciali – osserva – per ora la polizia locale ha redarguito queste persone, ma d’ora in poi non si avrà più indulgenza. L’obiettivo è quello di responsabilizzare i cittadini a tenere in ordine il bene comune e rispettare le regole». Naturalmente, anche il Comune è tenuto a osservare delle norme nella gestione delle telecamere: un apposito regolamento è stato varato in estate. «Il regolamento è stato approvato in consiglio comunale – sottolinea D’Aguanno – le riprese durano in memoria una settimana, dopodiché vengono cancellate. Sono custodite in sicurezza e consultabili solo dal responsabile di Polizia Locale o dalle Forze dell’Ordine, nel caso succeda qualcosa e si renda necessario».

Il costo totale del sistema di videosorveglianza è stato di 12mila euro: la ditta incaricata, a parità di impegno economico, ha provveduto a sostituire le telecamere già in servizio in precedenza con modelli più recenti. «Speriamo che questetelecamere costituiscano innanzitutto un deterrente» conclude il sindaco.

Articolo precedente
Articolo precedente