Notizia Oggi Borgosesia > Senza categoria > Stop estivo per i lavori alle rogge di Gattinara: ora l’acqua serve per i campi
Senza categoria Gattinara e Vercellese -

Stop estivo per i lavori alle rogge di Gattinara: ora l’acqua serve per i campi

Gli interventi ripartiranno in autunno 

I lavori per il rifacimento delle rogge a Gattinara sono stati sospesi, ora che la stagione irrigua sta iniziando. Gli interventi proseguiranno in autunno. Nella prima fase dell’intervento, infatti, ci si è occupati dei corsi d’acqua a cielo aperto, che sono stati rifatti, con la realizzazione di lastre di contenimento e buche per la fauna ittica. «Questa prima fase dei lavori è terminata – spiega il sindaco Daniele Baglione -, almeno per questo periodo, infatti, sono state interrotte le operazioni che riguardavano la roggia in senso stretto, perché ora all’interno ci deve passare l’acqua e quindi non si può lavorare. Poi si inizierà a lavorare nel bypass a fianco del lavatoio; l’intervento complessivo durerà infatti due stagioni e dovrebbe concludersi alla fine della primavera del prossimo anno, ovvero prima che venga reimmessa l’acqua nella roggia. Finita la stagione 2017, si tornerà a lavorare nel periodo autunno – inverno». Oltre al rifacimento delle rogge, bisogna lavorare anche ai cosiddetti bypass, ovvero le tubature che collegano i vari tratti di corsi d’acqua a cielo aperto. Il progetto ne prevede tre. Il primo è nella parte nord della città, a monte dell’ex colonia Bertotto, dove si sta lavorando in questo periodo. Il secondo si trova a fianco del lavatoio comunale e porta l’acqua direttamente nella roggia che costeggia via Santa Marta (anche questo tratto dovrà essere rifatto). Il terzo tratto si trova nei pressi dell’isola ecologica e permette all’acqua di confluire in un’altra roggia.

Verrà rifatto completamente il canale, lungo circa quattro chilometri e solo per due tratti, dove non erano possibili altre soluzioni, il corso d’acqua verrà intubato. Si è lavorato fino a marzo poi una parte di lavori è stata sospesa per consentire l’irrigazione dei campi. Una parte invece andrà avanti, per riprendere a pieno ritmo col finire dell’irrigazione, vale a dire tra la metà di agosto e gli inizi di settembre. Le operazioni, complessivamente, dureranno due stagioni. Pochi giorni fa, infatti, il ritorno dell’acqua nelle rogge ha permesso anche al lavatoio comunale di piazza Molino di tornare a “vivere” con la sua acqua. I lavori in quel punto hanno permesso di evitare le perdite d’acqua e le infiltrazioni dal fondo e dalle pareti del lavatoio, rendendo tutta la struttura impermeabilizzata. Proprio qui a fianco si trova il secondo tratto del bypass, che passando da alcuni terreni e strade poderali arriva fino a via Santa Marta.