Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Aborto volontario, petizione per ridurre i giorni di ricovero
Attualità Fuori zona -

Aborto volontario, petizione per ridurre i giorni di ricovero

Una richiesta partita dai 5 Stelle

Aborto volontario, in Regione una petizione per ridurre i giorni di ricovero.

Aborto volontario, la proposta 5 Stelle

«Libertà di scelta del medico in accordo con la donna per la giusta modalità di ricovero in seguito all’assunzione della pillola abortiva RU486, una pratica diffusa in molte regioni ma non in Piemonte dove vengono ancora indicati tre giorni di ricovero. L’assessorato alla Sanità intende intervenire per ridurre i tempi per l’interruzione volontaria di gravidanza con questa modalità? E’ quanto abbiamo chiesto oggi alla Giunta del Piemonte attraverso un question time». La richiesta è stata avanzata da Davide Bono dei 5 Stelle.

«L’assessore Saitta ha assicurato l’intenzione di andare in questa direzione valutando questa possibilità attraverso un approfondimento scientifico e procedurale. Ci domandiamo quali analisi scientifiche siano necessarie se ciò viene già effettuato in altre regioni italiane, auspichiamo quindi che la Giunta intervenga rapidamente così come richiesto anche da diverse associazioni del territorio – aggiunge -. Ricordiamo inoltre che l’agenzia europea del farmaco ha anche chiesto estensione dell’uso della pillola RU486 da 7 settimane a 9 settimane di gravidanza. Anche su questo fronte è necessario un intervento della Regione Piemonte e del Governo Italiano».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente