Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Estorsione ai danni di un imprenditore edile: tre arresti
Cronaca Borgosesia e dintorni -

Estorsione ai danni di un imprenditore edile: tre arresti

Alla consegna del denaro hanno trovato i carabinieri di Vercelli

«Ti abbiamo fatto vincere l’appalto, ora ci devi dare 6000 euro». Ma l’imprenditore edile non ci crede e denuncia tutto ai carabinieri. A finire in manette a Vercelli sono S.V., 46enne e K.V.,44 enne e la 35enne P.C.. Denunciati in stato di libertà  A.V., 21enne, gravato da pregiudizi penali per reati contro il patrimonio, tutti residenti in Vercelli. L’accusa nei loro confronti è estorsione. Tutto si è mosso in seguito alla denuncia di un 34enne, imprenditore edile. L’uomo era stato avvicinato dai quattro personaggi che millantavano di averlo agevolato nell’aggiudicazione di un appalto di edilizia pubblica relativa all’abbattimento ed alla conseguente bonifica di una struttura di proprietà del Comune di Vercelli, gli avevano intimato di consegnare la somma contante di 6.000 euro, minacciandolo reiteratamente di fargli perdere il lavoro e bloccargli l’attività, nonché di ucciderlo.
Pertanto, a conclusione di un servizio di osservazione e controllo appositamente predisposto in Vercelli i militari sono intervenuti  dopo che l’imprenditore aveva consegnato a K.V. la somma contante di 500 euro, quale seconda rata dell’importo totale richiesto. Era stata preparata una trappola per prendere nelle mani del sacco gli estorsori.

Articolo precedente
Articolo precedente